Annullato il tour del NADA TRIO

Annullato il tour del NADA TRIO

A seguito dell’improvvisa scomparsa di FAUSTO MESOLELLA si comunica che il nuovo tour “LA POSA” del NADA TRIO è stato annullato.

I biglietti acquistati in prevendita saranno rimborsati esclusivamente presso i punti vendita dove è avvenuto l’acquisto.

 

https://www.facebook.com/nada.malanima/

Il nuovo singolo di NIKKA COSTA “Nothing Compares 2 U” da oggi in radio

IL NUOVO SINGOLO DI

NIKKA COSTA

 “NOTHING COMPARES 2 U”

DA OGGI IN RADIO 

 

Oggi, venerdì 31 marzo 2017, esce Nothing Compares 2 U, il primo singolo estratto da “Nikka & Strings, Underneath And In Between”, l’album con cui il prossimo giugno, la soul singer Americana Nikka Costa farà il suo ritorno sulla scena internazionale a sei anni di distanza dall’EP ProWoah.

Nothing Compares 2 U”, grande successo scritto da Prince negli anni Ottanta, dà a Nikka Costa la possibilità di sfoderare talento e personalità, attraverso un’interpretazione originale e intima allo stesso tempo.

Il genio di Minneapolis, una delle più importanti soul singer americane, un classico senza tempo.

Ascolta o scarica il brano in rete 
https://NikkaCosta.lnk.to/NothingCompares2U

 

Registrare il nuovo album con una sezione ritmica e con un quartetto d’archi è stata un’esperienza eccitante!” esclama Nikka, “Avevo scelto delle canzoni che non vedevo l’ora di incidere e, quando ho messo insieme questa line up, ho capito che il momento era arrivato. Ho realizzato un disco che è prima di tutto un omaggio alla musica che amo. Sono cresciuta circondata dalle orchestre che dirigeva mio padre Don Costa, quel tipo di musica o di arrangiamenti sono nel mio cuore. In questo disco, intitolato Nikka & Strings, Underneath And In Between, ci sono degli standard, delle cover inaspettate e anche del materiale inedito creato appositamente per il progetto. Sono euforica!

 

NIKKA COSTA – ONLINE

Official Website – www.nikkacosta.com

YouTube – www.youtube.com/nikkasbox

Facebook – www.facebook.com/officialnikka/

Twitter – https://twitter.com/officialnikka?lang=en

Instagram – www.instagram.com/officialnikka/?hl=en

Il Primavera Pro rivela i primi 29 artisti della sua programmazione – Tra loro gli italiani Persian Pelican, Shijo X e Wrongonyou

La sezione dei concerti dell’incontro dell’industria musicale di Barcellona è all’insegna della diversità di stili e di provenienza

Anno dopo anno, la programmazione degli showcase del Primavera Pro diventa sempre più importante e di rilievo e rappresenta l’ideale complemento delle attività condensate in questo incontro in cui si riuniscono i principali professionisti del settore musicale. Artisti e band emergenti, da tutto il mondo, giungeranno a Barcellona nella settimana del Primavera Sound per esibirsi di fronte sia ai professionisti del mondo musicale partecipanti al Primavera Pro, che alle migliaia di spettatori del festival.

Il primo elenco confermato di nomi è composto da 29 artisti provenienti da 10 paesi differenti. L’ormai tradizionale presenza di paesi significativi come Brasile (in collaborazione con Bananada e Balaclava), Repubblica Sudafricana (IMEXSA), Polonia (Don’t Panic, We’re From Poland!/ Adam Mickiewicz Institute), Cile (IMI CHILE), Lussemburgo (Music:LX) e sarà rafforzata da nomi provenienti da Austria (Austrian Music Export) e Cina (col sostegno di SOFTX), mentre si espanderà la partecipazione della Corea del Sud (attraverso Zandari Festa e MU:CON), mostrando così l’emergere della scena musicale asiatica e il crescente interesse nei suoi confronti che sta prendendo piede in Europa. Ancora una volta l’Italia sarà rappresentata da tre progetti musicali scelti dal Primavera Pro, in collaborazione con A Buzz Supreme e Modernista: Persian Pelican, Shijo X e Wrongonyou.

Oltre agli artisti da tutto il mondo sarà presente anche una parte del ricco calderone di artisti emergenti spagnoli, ben rappresentato dalla partecipazione di due band di Valencia, col sostegno di Sounds From Valencia, e la band vincitrice del concorso Bala Perduda (in questo caso gli Sharman Den da Barcellona, con il loro rock & roll dalle rifiniture classiche).
Le band si esibiranno sia sul palco Day Pro nel Pati de les Dones del CCCB, con ingresso libero, sia sul palco Primavera Pro dell’area del Parc del Fòrum, raggiungendo così un potenziale pubblico di migliaia di persone.

L’anno scorso il Primavera Pro ha ospitato 82 concerti, suonati dalle 42 band partecipanti nel corso dei cinque giorni del festival, e per l’edizione di quest’anno abbiamo già i primi 29 nomi. Come sempre, la gamma stilistica sarà incredibilmente varia e intensa, includendo numerose proposte che vanno dal delicato pop della star emergente brasiliana Tiê all’incontrollabile blues di Billy Carter, passando dall’hip hop di RBP e No metal in this battle, la strabordante musica elettronica del producer cinese SHAO, il metal spietato di Entropia, il punk rock di PATiENTS, l’indie rock classico di Adelaida e l’inclassificabile proposta del versatile Marley BloO dalla Repubblica Sudafricana. I brasiliani Aeromoças e Tenistas Russas, e Marrakesh proporranno le loro diverse declinazioni della nuova ondata psichedelica che sta facendo furore, mentre Wrongonyou, JAAA!, De Mónaco e Shijo X daranno il massimo nelle loro personali visioni del pop, e FingerFingerrr e Hánba! promettono di fornirvi i concerti più riempipista e ballabili di questa edizione grazie, rispettivamente, al loro contagioso garage e punk-folk. Il malinconico shoegaze di BIKE, l’assolato pop-folk di ME & The Plant e l’indole sognante di Persian Pelican,  Miss Garrison e Meridian Response, il soul ballabile di Radio 123 e Liniker e os Caramelows, il devastante post-punk di DIEALRIGHT, l’art-pop di Lígula, da Valencia, e il pop elettronico di Leyya completano questo primo gruppo di band che anche quest’anno sono una testimonianza di un vasto e affascinante terreno inesplorato.

Primavera Pro 2017 avrà luogo dal 31 maggio al 4 giugno a Barcellona e vedrà la partecipazione di voci eminenti come Bill Drummond (The Justified Ancients of Mu Mu / The KLF), Imogen Heap, Viv Albertine (The Slits), Billy Bragg, e il produttore Martin Glover (Youth), e molti altri ancora da confermare, che nelle conferenze, panel ed incontri per i professionisti del settore affronteranno le sfide del presente e del futuro dell’industria musicale.

Band al momento confermate:
Adelaida (CL)
Aeromoças e Tenistas Russas (BR)
BIKE (BR)
Billy Carter (KR)
De Mónaco (CL)
DIEALRIGHT (KR)
Entropia (PL)
FingerFingerrr (BR)
G-C (ZA)
Hańba! (PL)
JAAA! (PL)
Leyya (AT)
Ligula (ES)
Liniker e os Caramelows (BR)
Marley BloO (ZA)
Marrakesh (BR)
Me & The Plant (BR)
Meridian Response (ES)
Miss Garrison (CL)
no metal in this battle (LU)
PATiENTS (KR)
Persian Pelican (IT)
Radio 123 (ZA)
RBP (KR)
SHAO (CN)
Sharman Den (ES)
Shijo X (IT)
Tiê (BR)
Wrongonyou (IT)

Persian Pelican (IT)
Persian Pelican è un progetto di musica folk manipolata geneticamente in cui Andrea Pulcini miscela songwriting americano, indigestioni di cinema iraniano e melodrammi di Douglas Sirk, racconti di carattere onirico e di piccole depravazioni quotidiane.
Dopo “These cats wear skirts to expiate original sin” (2008), nel 2010 si trasferisce per due anni a Barcellona dove nasce il secondo disco “How to prevent a cold” (2012). Tornato a Roma inizia un’intensa attività live che lo porta a dividere il palco con artisti come Paolo Benvegnù, Father Murphy, A Classic Education, King of the Opera, C+C=Maxigross, Sylvie Lewis, Honeybird & the birdies e far parte del Liverpool Sound City Festival. Sleeping Beauty è il suo ultimo album e vede la partecipazione di numerosi ospiti tra i quali il raffinato folksinger americano Tom Brosseau.

Shijo X (IT)
Sebbene gli SHIJO X affondino le proprie radici nel trip hop, emerge fin dalla loro nascita nel 2009 una costante ricerca interpretativa dettata dalle variegate influenze musicali cui la band è esposta. Fra gli innumerevoli concerti fatti in italia e in europa c’è anche la partecipazione al Liverpool Soundcity 15 / L’Open Air Berg 14 / l’apertura dei concerti dei Kaiser Chief e Paolo Nutini in occasione dell’Italia wave festival 11 (Shijo X classificati come miglior band Abruzzese) e il concerto a Sao Paolo in occasione della festa internazionale del Comites.  “Odd Times”, il loro terzo album in uscita il 5 maggio 2017 segna un importante momento di  svolta  grazie all’interessante  apertura  verso  nuovi orizzonti  musicali.  

Wrongonyou (IT)
WRONGONYOU è Marco Zitelli, cantautore romano classe 1990 che riesce a fondere folk, elettronica ed una voce unica per intensità in un progetto dal grande respiro internazionale. Il talento cristallino di WRONGONYOU – che a fine 2016 ha pubblicato il primo EP per Carosello Records, “The Mountain Man” – ha già superato i confini italiani, permettendogli di esibirsi in diversi festival europei e facendo entrare il brano ‘The Lake’ nella colonna sonora della serie ‘Terrace House: Aloha State’ su Netflix Japan, in attesa del primo album di inediti che sarà prodotto da Michele Canova.

https://pro.primaverasound.com/

ARTO LINDSAY “CUIDADO MADAME” – Nuovo album

ARTO LINDSAY

“CUIDADO MADAME”

Il grande ritorno dell’artista brasiliano
 

Quando si parla dell’opera omnia di Arto Lindsay, di solito si rileva una netta separazione tra lo spaventoso Arto “Scary” e il seducente Arto “Sexy”.
La musica di Scary Arto è tumultuosa e sconvolgente, una spietata burrasca che sembra scaturire dai lampi e dai rumori stessi di New York. Quella di Sexy Arto è invece calda e leggera, eterea e ammaliante come la luce screziata del Brasile. Entrambe le musiche sono a loro modo fiabesche, entrambe evocano mondi di sogno. Ma ci sono sogni e sogni.
Nel 2014 Ponderosa Music & Art aveva pubblicato una doppia raccolta antologica, e concettualmente provocatoria, dei lavori solistici di Arto intitolata “Encyclopedia of Arto”. Il primo disco era una selezione, o ancor meglio una mappa, dei suoi lavori in solo. Il secondo disco era qualcosa di ancor meno comune: molte delle canzoni del primo disco venivano eseguite dal vivo con la sua inconfondibile e vertiginosa chitarra noise – quella per intenderci di Scary Arto – e poi contrapposte al suo ritmato, subdolamente erotico, stile vocale post-Caetano, ossia quello di Sexy Arto.
La scelta di coniugare Sexy e Scary in un’unica performance era già di per sé un impressionante atto di coraggio. Non posso parlare al posto di Arto, ma la mia interpretazione è che il lavoro fosse l’audace tentativo di disfarsi di questa visione binaria, ossia l’apertura verso un territorio ancora tutto da esplorare.
E da qui arriviamo al nuovo e lungamente atteso album Cuidado Madame, dove la maestria di Arto è in pieno rigoglio. Anche se l’album propende in favore del Sexy, la sua temerarietà ci induce a sbarazzarci dei tediosi concetti dualistici. Qui c’è tutto intero l’inimitabile genio di Arto Lindsay, la sua intera gamma di tessiture musicali, di noise, elettronica, melodia, poesia, sensualità e intelligenza.
Smetterete così di analizzare e di separare.  E vi arrenderete. A sogni di ogni tipo.

Chad Clark
Beauty Pill / Washington, DC / Spring 2017

 

Il 28 Aprile 2017 esce su per l’etichetta Ponderosa Music & Art con distribuzione Master Music “CUIDADO MADAME”, il primo album di inediti di ARTO LINDSAY dopo “Salt” del 2004, che sarà disponibile in formato CD e VINILE (CD 139 – Barcode 8030482001907/LP 12 – Barcode 8030482001914).

Il titolo dell’album, letteralmente “Attenzione signora”, è ispirato a un film poco conosciuto del 1970, opera del regista underground brasiliano Julio Bressane. Il film racconta degli allegri e brutali omicidi commessi da una cameriera che ammazza una dopo l’altra le sue padrone.

CUIDADO MADAME è prodotto dallo stesso Arto Lindsay e dalla sua schiera di musicisti, da Melvin Gibbs a Paul Wilson, Kassa Overall, Patrick Higgins, Ryu Takahashi e Thiago Nassif

Alla base dell’album, ci sono i ritmi di Candomblé, sequenze di percussioni spirituali che provocano possessione e trance.
Il processo è iniziato dalle registrazioni degli atabaques in Brasile, su cui Arto Lindsay ha poi scritto melodie e testi in studio a Brooklyn.

Quello che era iniziato come un desiderio di allontanarsi dalle chiese sonore Afro-brasiliane e Afroamericane, ha lasciato poi spazio a un disco di canzoni. Altre coordinate sono state fornite dai racconti di prigionia del New England, dalla bolla speculativa giapponese e dal Golfo di Napoli.

Il Pre-Order dell’album inizierà il 31 marzo, giorno in cui sarà disponibile anche il primo estratto “Grain By Grain”. Il secondo estratto “Each To Each” sarà pubblico dal 14 aprile.

Tracklist:
1. Grain By Grain 2. Each To Each 3. Ilha Dos Prazeres 4. Tangles 5. Deck 6. Vao Queimar Ou Botando Pra Dançar 7. Seu Pai 8. Arto Vs. Arto 9. Uncrossed 10. Unpair 11. Pele De Perto

http://ponderosa.it/
https://www.facebook.com/artolindsayofficial
http://artolindsay.com/

Ritorna il NADA TRIO con il nuovo album “LA POSA”

Grande ritorno di NADA TRIO

“LA POSA”

Nuovo album e tour

  

“La Posa” è il titolo del nuovo album del Nada Trio in uscita il 7 aprile 2017 per Warner Music Italia.

Tutto è nato nel 1994 da una collaborazione fra Nada, Fausto Mesolella e Ferruccio Spinetti,  rispettivamente chitarrista e contrabbassista degli Avion Travel.
Dal quel loro incontro nasce un progetto che viene documentato in un album dal titolo “Nada Trio”. All’interno, oltre ad alcuni classici successi di Nada come “Ma che freddo fa”  e  “Amore Disperato”, ci sono anche dei tradizionali della musica popolare italiana.
L’album ottiene innumerevoli apprezzamenti che culminano con il conseguimento della Targa Tenco e del premio Premio Musicultura, seguiti da un intenso tour  in Italia e in Europa .
Dopo “Nada Trio”  gli incontri tra i tre artisti continuano parallelamente ai loro noti progetti individuali, proseguendo con l’attività live insieme, sia in trio che in duo, Nada e Mesolella.

Con “La Posa” il Nada Trio continua lo stesso percorso artistico, partendo dalla fine del precedente per documentare quella che è la grande e innovativa scrittura di Nada di questi ultimi anni, abbinata alla classe e alla maestria di due musicisti come Mesolella e Spinetti.  Il risultato è sorprendente e unico.
Oltre ai brani di Nada “Luna in Piena”, “Senza un Perché”, “Guardami negli occhi” e altri, l’album raccoglie un omaggio a due poeti della musica italiana: Piero Ciampi con “Sul porto di Livorno” e Gianmaria Testa con “Dentro la tasca di un qualunque mattino”.
Nel disco troviamo anche una bellissima canzone di Marlene Dietrich tratta da L’Angelo Azzurro “Falling in love again” e un disperato canto tradizionale “Malachianta”.

La peculiarità del Nada Trio è proprio la capacità di mettere insieme brani così diversi tra loro rendendoli omogenei, questo grazie alla spigolosa e calda voce di Nada che si fonde armonicamente con le preziose sonorità della chitarra di Fausto Mesolella e del contrabbasso di Ferruccio Spinetti.

L’unico brano inedito è “La Posa”: una canzone scritta per musica e parole da Nada e ritenuta dal Trio la più adatta a rappresentare questo nuovo progetto tanto da dare il titolo all’intero album, che contiene anche “Senza Un Perché”, che è stata inserita anche nella colonna sonora della serie TV “Young Pope” con la regia di Paolo Sorrentino.

 

Lista brani:
Ti troverò                                                   ( Nada )
Senza un perché                                        ( Nada )
Guardami negli occhi                                ( Nada )
Luna in Piena                                             ( Nada )
L’estate sul mare                                        ( Nada )
La posa                                                      ( Nada )
Dentro la tasca di un qualunque mattino  ( Gianmaria Testa)
Malachianta                                               ( Tradizionale)
Falling in love again                                   ( Lerner/Hollander )
Sul porto di Livorno                                   ( Ciampi/Marchetti)
Una pioggia di sale                                   ( Nada )
Grazie                                                        ( Nada )

 

Le date del Tour in continuo aggiornamento:
11 aprile (data zero) CAGLI (PU) Teatro Comunale
5 maggio – FIRENZE – Teatro Puccini
7 maggio – NAPOLI  – Basilica di San Giovanni Maggiore
13 maggio – SETTIMO TORINESE (TO) – La Suoneria
15 maggio – ROMA – Auditorium Parco Della Musica – Sala Sinopoli

Tour prodotto da Bubba Music  (booking@bubbamusic.it)

 

 https://www.facebook.com/nada.malanima/

Nuovo album e tour italiano per l’affascinante CLEO T.

Nuovo album e tour italiano per l’affascinante CLEO T.

 

Soffici e delicate sagome vocali, condite da fragili atmosfere pop da camera con un pizzico di Nouvelle Vague, così “Songs Of Gold & Shadow”, debutto della musicista parigina Cleo T. uscito nel 2013, è stato un lavoro emozionante e intelligente, un disco dal fascino d’altri tempi, intrigante e sottile, che va di pari passo con una sofisticata produzione contemporanea.
Tuttavia, questo lavoro non era che un preludio: il nuovo “And Then I Saw A Million Skies Ahead” è qualcosa che va oltre il semplice concetto di musica. Molto oltre.
Questa eclettica opera d’arte elettronica è fatta di undici composizioni, spesso diverse tra di loro, che costituiscono la colonna sonora di un’esperienza interattiva dove ballo, pittura, strumenti analogici e arti visive si mescolano e seducono l’ascoltatore, fondendosi in un’esperienza artistica e sensoriale a 360 gradi.

È world music nel suo senso più alto, dove musicisti provenienti da undici paesi diversi si incontrato nel gospel, nei ritmi balcanici, nel neo soul, nella elettronica glitch e nel pop francese, per finire nel funk più fresco e genuino. Per riuscire a creare al meglio tutte queste connessioni, Cleo ha deciso di stabilirsi a Berlino, nel vivace quartiere di Prenzlauerberg, dove ha ingaggiato un produttore eccellente, il romano Ed Cianfanelli (in arte Rodion), degno erede del precedente John Parish.
Berlinese adottivo ormai da tempo e amante, come Cleo, del classico quanto del clubbing più moderno, Rodion è diventato subito il partner perfetto, inserendosi in piena sintonia fra le tradizioni musicali più sedimentate e i suoni più freschi della capitale tedesca. Il set strumentale, formato da tabla e Oud (del musicista palestinese Adnan Joubran), charango e violoncello, violino e chitarra tango (del musicista argentino Tomas Gubitsch), si muove in armonia sotto l’incantesimo di beat minimali.

“And Then I Saw A Million Skies Ahead” uscirà il 10 marzo su Motor Entertainment con distribuzione italiana Audioglobe, queste le date dell’imminente tour nel nostro Paese:

5 e 6 marzo BASE – Milano (Residency Project)
9 marzo  CENTRO PER L’ARTE CONTEMPORANEA LUIGI PECCI – Prato
10 marzo  TEATRO DELLE COMMEDIE  – Livorno
11 marzo MONK – Roma (Manifesto Festival)

 

www.facebook.com/cleotmusic

www.cleotmusic.com

Parte il tour dei BAUSTELLE – Già 12 i concerti SOLD OUT


Parte il tour dei BAUSTELLE
Già 12 i concerti SOLD OUT

 

Dopo il SOLD OUT inaugurale alla data zero di Foligno, il prossimo 4 marzo partirà ufficialmente da Varese il nuovo tour dei BAUSTELLE, “L’AMORE E LA VIOLENZA”, che conta ben già 12 esauriti su 18 delle date previste.Il gruppo di Francesco Bianconi (voce, chitarre, tastiere), Claudio Brasini (chitarre) e Rachele Bastreghi (voce, tastiere, percussioni) toccherà i teatri più prestigiosi della nostra penisola in un crescendo che non ha eguali al momento nel panorama musicale Italiano.

Ai tre Baustelle si uniranno sul palco Ettore Bianconi (elettronica e tastiere), Sebastiano De Gennaro (percussioni), Alessandro Maiorino (basso), Diego Palazzo (tastiere) e Andrea Faccioli (chitarre).Il nuovo concerto è suddiviso in due parti: nella prima viene presentato integralmente “L’AMORE E LA VIOLENZA”,  il nuovo album uscito a gennaio 2017 per Warner Music Italia, mentre la  seconda parte è un viaggio elettrizzante nel repertorio dei BAUSTELLE in cui vengono riproposti diversi classici del loro repertorio tratti dai sette album di studio della band oltre ad alcune canzoni a sorpresa.
Il tour L’AMORE E LA VIOLENZA è organizzato da Ponderosa Music&Art.
Questo il tour in dettaglio:
sabato 4/3: VARESE – Teatro Apollonio (SOLD OUT)
domenica 5/3: TRENTO – Auditorium S.Chiara (SOLD OUT)
lunedì 6/3: FIRENZE – Teatro Dell’opera (SOLD OUT)
lunedì 13/3: ROMA – Auditorium Parco Della Musica  (SOLD OUT)
martedì 14/3: BOLOGNA – Europauditorium  (SOLD OUT)
mercoledì 15/3: PESARO – Teatro Rossini (SOLD OUT)
lunedì 20/03: MILANO – Teatro Arcimboldi  (SOLD OUT)
martedì 28/03: VENEZIA – Teatro Goldoni (SOLD OUT)
mercoledì 29/03: TOLMEZZO (UD) – Teatro Cantoni (SOLD OUT)
martedì 4/4: MILANO – Teatro Arcimboldi
venerdì 7/4: TORINO – Teatro Colosseo  (SOLD OUT)
sabato 8/4: REGGIO EMILIA – Lime Theatre
mercoledì 12/4: GENOVA – Teatro Piazza Delle Feste
giovedì 13/4: MASSA – Teatro Guglielmi (SOLD OUT)
sabato 18/4: BARI – Teatro Petruzzelli (SOLD OUT)
mercoledì 19/4: PESCARA – Teatro Massimo
venerdì 21/4: NAPOLI – Teatro Augusteo
domenica 30/4: ROMA – Auditorium Parco Della Musica

Tutti gli aggiornamenti sono disponibili sul sito ufficiale www.baustelle.it e sulla pagina facebook ufficiale www.facebook.com/baustelleofficial.
www.warnermusic.it/ www.gibilterra.org www.ponderosa.it www.abuzzsupreme.it

SUMMER MOON – Il supergruppo di Nikolai Fraiture (THE STROKES) e Stephen Perkins (JANE’S ADDICTION)

SUMMER MOON “With You Tonight” 

Featuring Nikolai Fraiture (THE STROKES) e Stephen Perkins (JANE’S ADDICTION)

 

Nato da un’idea del bassista dei The Strokes, Nikolai Fraiture, SUMMER MOON è una collettivo di musica e arte al momento formato da Stephen Perkins dei Janes’ Addiction, Camila Grey degli Uh Huh Her e Noah Harmon dei The Airborne Toxic Event.

Iniziato come un “supergruppo underground” (NME) di New York, quando Fraiture si è chiuso in una stanza con i suoi amici Erika Spring (Au Revoir Simone), Tennessee Thomas (The Like) e il solista Lewis Lazar, il progetto ha colpito immediatamente media e i fan con il singolo di debutto “WITH YOU TONIGHT “, diventato poi Track Of The Week di NME e colonna sonora della collaborazione di Alexa Chung con AG Jeans.

Ho iniziato a lavorare sull’album a casa“, ricorda Fraiture “Un sacco di suoni e toni che sono finti sulla title track dell’album, ‘WITH YOU TONIGHT’, provengono dai demo grezzi che ho fatto a casa mia. Uno dei motivi per cui l’abum è intitolato “WITH YOU TONIGHT” è che, nel corso del tempo, le canzoni e il significato del titolo sono venuti a rappresentare il processo e il feeling dell’album nel suo complesso.

Senza la pressione di dover consegnare un album entro un certo periodo di tempo, unitamente alla natura di spirito libero della band, SUMMER MOON ha dato a Fraiture la libertà di sperimentare e ampliare i propri orizzonti musicali.

Non c’era alcun piano prestabilito, il che era un modo molto liberatorio ed emozionante per me di lavorare. Naturalmente, la disciplina è necessaria per completare qualsiasi cosa, ma ha permesso alle canzoni di cambiare ed evolversi nel modo in cui avevano bisogno, di diventare una vita, una cosa che respira “.

Una volta che le demo sono diventate canzoni complete, il desiderio di viaggiare dei SUMMER MOON le ha portate dalle loro radici, da New York a Austin e viceversa.

Abbiamo fatto la maggior parte del lavoro di base ai Vacation Island Studios con Matt Boynton, colui che creato MGMT. Lo studio è in una zona nascosta nel cuore di Brooklyn accanto a un parcheggio invaso di sacchi ricolmi di materiali di carri da parata portoricani e di auto d’epoca.
Mi sono poi messo in contatto con Brad Bell (Arcade Fire, War On Drugs) ai Public Hi-Fi Studios di Austin che ha contribuito a produrre alcune delle prime tracce.

Con lo stesso Fraiture in esecuzione diretta di molte delle parti dell’album, il risultato si è tradotto in una sperimentazione potente per scoprire nuovi paesaggi sonori e per capire come le canzoni dovevano essere.

L’obiettivo principale dell’album è sempre stato quello di trovare il perfetto equilibrio tra uno stile classico e il moderno più strutturato“, afferma Fraiture Per La maggior parte del tempo, l’avere a disposizione un batterista dal vivo è fondamentale per la sensazione generale. Ma altre volte sono più indicate delle vibrazioni programmate. E di tanto in tanto, i due aspetti insieme fanno una coppia perfetta.
La sfida più grande è stata unire i sintetizzatori con gli altri strumenti, da qui è nata una magica combinazione di software casalinghi e analogico in studio”.

Da subito il debutto della band ha scatenato una copertura mediatica senza precedenti del calibro di Pitchfork, NME, Rolling Stone, Stereogum, Vice e Consequence of Sound;
Dopo la loro prima televisiva nazionale sulla NBC al Last Call con Carson Daly, show in onda quattro mesi prima della pubblicazione dell’album, e il videoclip interattivo a 360°, si preannuncia essere un anno molto impegnativo per i SUMMER MOON...

Nikolai Fraiture dei “The Strokes” guida il nuovo supergruppo underground SUMMER MOON, la cui prima canzone “Happenin” suona come fosse costruita con travi a vista futuristiche.
‘With You Tonight’, al contrario, ci fa apparire il quartetto seduto di fronte ad un mare azzurro, sorseggiando un cocktail da gusci di cocco. Ci sono accenni ai NEW ORDER su sfumature electro-funk, accanto alle soleggiate chitarre dei MEN AT WORKS di ‘Down Under’ – una strana, ma brillante, combinazione” NME.

… up beat, tracce ballabili con forti linee di basso, il sound futuristico-incontra-atmosfere post punk.” VICE

 

With You Tonight, è in uscita il 24 Febbraio su DTF Records/Membran distribuzione AUDIOGLOBE.

Video With You Tonight ( 360 degrees):

https://www.youtube.com/watch?v=vZVzufmR060
New Single “Happenin’”:

https://youtu.be/JDxS1WqGh7g
 

 

https://www.facebook.com/summermoonband
http://www.pledgemusic.com/projects/summer-moon-new-album

Primi sold out e nuove date per i BAUSTELLE


ROMA, BOLOGNA, TORINO E MILANO
SOLD OUT.

SI AGGIUNGONO NUOVE DATE LIVE
PER IL TOUR 
L’AMORE E LA VIOLENZA”

 

Dopo quello della data zero all’Auditorium S. Domenico di Foligno il 26 febbraio, sold out anche i live del 13 marzo all’Auditorium di Roma, del 14 marzo all’Europauditorium di Bologna, del 20 marzo al Teatro Arcimboldi di Milano e del 7 aprile al Teatro Colosseo di Torino.

A grande richiesta sono state aggiunte altre tre nuove date:
4 aprile al Teatro Arcimboldi di Milano
8 aprile al Lime Theatre di Reggio Emilia
30 aprile all’Auditorium di Roma

Il disco “L’AMORE E LA VIOLENZA” dei BAUSTELLE è entrato direttamente al numero 2 delle classifiche di vendita, trainato dal grande successo radiofonico del singolo “Amanda Lear”.
Questo il tour completo:

domenica 26/2 FOLIGNO (PG) – Auditorium S. Domenico (SOLD OUT)
sabato 4/3: VARESE – Teatro Apollonio
domenica 5/3: TRENTO – Auditorium S.Chiara
lunedì 6/3: FIRENZE – Teatro Dell’opera
lunedì 13/3: ROMA – Auditorium   (SOLD OUT)
martedì 14/3: BOLOGNA – Europauditorium  (SOLD OUT)
mercoledì 15/3: PESARO – Teatro Rossini
lunedì 20/03: MILANO – Teatro Arcimboldi  (SOLD OUT)
martedì 28/03: VENEZIA – Teatro Goldoni
mercoledì 29/03: TOLMEZZO (UD) – Teatro Cantoni
martedì 4/4: MILANO – Teatro Arcimboldi  
venerdì 7/4: TORINO – Teatro Colosseo  (SOLD OUT)
sabato 8/4: REGGIO EMILIA – Lime Theatre
mercoledì 12/4: GENOVA – Teatro Piazza Delle Feste
giovedì 13/4: MASSA – Teatro Guglielmi
sabato 18/4: BARI – Teatro Petruzzelli
mercoledì 19/4: PESCARA – Teatro Massimo
venerdì 21/4: NAPOLI – Teatro Augusteo
domenica 30/4: ROMA – Auditorium

Il tour è a cura di Ponderosa Music & Art.
Tutti gli aggiornamenti sono disponibili sul sito ufficiale www.baustelle.it e sulla pagina facebook ufficiale www.facebook.com/baustelleofficial.

 

www.warnermusic.it/

www.gibilterra.org

www.ponderosa.it

www.abuzzsupreme.it

 

 

Dopo Canada e Stati Uniti Peppe Voltarelli fa sold out in Argentina


Dopo Canada e Stati Uniti Peppe Voltarelli
fa sold out in Argentina 

 

Con un concerto a Colonia del Sacramento sabato 21 gennaio si conclude in Uruguay il tour di Peppe Voltarelli in America per presentare il suo album “Voltarelli canta Profazio”

Dopo aver toccato il Canada francofono e gli Stati Uniti con spettacoli a Montreal, New York, Boston, Filadelfia, San Diego e Los Angeles il cantante calabrese arriva in Argentina con due concerti sold out al Cafè Vinilo, uno dei più prestigiosi Jazz Club della capitale. In piena estate, infatti, con temperature torride al di sopra dei 35 gradi il pubblico di Buenos Aires ha affollato i due show di Voltarelli alla sua sesta visita nel paese latinoamericano.

La critica ha accolto Peppe calabrese in maniera unanime con entusiasmo: la musica gli arrangiamenti la voce profonda e l’ironia dell’artista di Cosenza sono molto amati in Argentina. 

Con “Voltarelli canta Profazio” Targa Tenco 2016 come miglior album interprete Peppe Voltarelli è stato ospite a Canal Siete e Telefe suonando dal vivo in diretta e visitando più di trenta trasmissioni radiofoniche.
Sono felice di  riportare in Argentina la musica Italiana delle radici il dialetto e l’impegno civile e sono onorato di avere i miei dischi pubblicati da una casa discografica argentina importante come Los Anos Luz” dichiara “Il pubblico ai mie concerti è misto ci sono molti amici argentini appassionati della mia musica ma anche oriundi italiani che attraverso le mie canzoni riscoprono la lingua italiana e le storie dei loro nonni“.

Molto più di un album di cover, canta Voltarelli Profazio è  un progetto che riflette sulla cultura calabrese attraverso un libro con poesie e saggi firmati da autori del sud italiano.” scrive Claudio Pombinho sul supplemento Radar del quotidiano Pagina/12.

Mauro Apicella de La Nacion, autorevole quotidiano argentino, definisce Voltarelli “..artista da esportazione che mescola il Castillano con il Cocoliche, la lingua degli immigrati italiani venuti in Argentina all’inizio del XX secolo.

La modernità, la mafia e politica, i paesaggi, la fame, l’amore, sud e nord, la migrazione, la religione Voltarelli ci ricorda, con le sue versioni impeccabili, le canzoni di Otello Profazio.” Nicola Russo, Veintitres Magazine.

Dopo il viaggio in America, ecco i prossimi appuntamenti live di Peppe Voltarelli:
9 febbraio – Spazio Alfieri (Firenze)
5 marzo – Bottega Roots (Siena)
23 marzo – Arci Ohibò (Milano)
2 aprile – Festival Cose di Amilcare / Festival BarnaSants (Barcellona)

Link di riferimento:  
http://www.peppevoltarelli.net/
https://www.facebook.com/peppe.voltarelli.77
https://twitter.com/peppevoltarelli
http://www.instagram.com/voltarelli_69/
http://www.squilibri.it/

 Page 24 of 32  « First  ... « 22  23  24  25  26 » ...  Last »