Ritorna il NADA TRIO con il nuovo album “LA POSA”

Grande ritorno di NADA TRIO

“LA POSA”

Nuovo album e tour

  

“La Posa” è il titolo del nuovo album del Nada Trio in uscita il 7 aprile 2017 per Warner Music Italia.

Tutto è nato nel 1994 da una collaborazione fra Nada, Fausto Mesolella e Ferruccio Spinetti,  rispettivamente chitarrista e contrabbassista degli Avion Travel.
Dal quel loro incontro nasce un progetto che viene documentato in un album dal titolo “Nada Trio”. All’interno, oltre ad alcuni classici successi di Nada come “Ma che freddo fa”  e  “Amore Disperato”, ci sono anche dei tradizionali della musica popolare italiana.
L’album ottiene innumerevoli apprezzamenti che culminano con il conseguimento della Targa Tenco e del premio Premio Musicultura, seguiti da un intenso tour  in Italia e in Europa .
Dopo “Nada Trio”  gli incontri tra i tre artisti continuano parallelamente ai loro noti progetti individuali, proseguendo con l’attività live insieme, sia in trio che in duo, Nada e Mesolella.

Con “La Posa” il Nada Trio continua lo stesso percorso artistico, partendo dalla fine del precedente per documentare quella che è la grande e innovativa scrittura di Nada di questi ultimi anni, abbinata alla classe e alla maestria di due musicisti come Mesolella e Spinetti.  Il risultato è sorprendente e unico.
Oltre ai brani di Nada “Luna in Piena”, “Senza un Perché”, “Guardami negli occhi” e altri, l’album raccoglie un omaggio a due poeti della musica italiana: Piero Ciampi con “Sul porto di Livorno” e Gianmaria Testa con “Dentro la tasca di un qualunque mattino”.
Nel disco troviamo anche una bellissima canzone di Marlene Dietrich tratta da L’Angelo Azzurro “Falling in love again” e un disperato canto tradizionale “Malachianta”.

La peculiarità del Nada Trio è proprio la capacità di mettere insieme brani così diversi tra loro rendendoli omogenei, questo grazie alla spigolosa e calda voce di Nada che si fonde armonicamente con le preziose sonorità della chitarra di Fausto Mesolella e del contrabbasso di Ferruccio Spinetti.

L’unico brano inedito è “La Posa”: una canzone scritta per musica e parole da Nada e ritenuta dal Trio la più adatta a rappresentare questo nuovo progetto tanto da dare il titolo all’intero album, che contiene anche “Senza Un Perché”, che è stata inserita anche nella colonna sonora della serie TV “Young Pope” con la regia di Paolo Sorrentino.

 

Lista brani:
Ti troverò                                                   ( Nada )
Senza un perché                                        ( Nada )
Guardami negli occhi                                ( Nada )
Luna in Piena                                             ( Nada )
L’estate sul mare                                        ( Nada )
La posa                                                      ( Nada )
Dentro la tasca di un qualunque mattino  ( Gianmaria Testa)
Malachianta                                               ( Tradizionale)
Falling in love again                                   ( Lerner/Hollander )
Sul porto di Livorno                                   ( Ciampi/Marchetti)
Una pioggia di sale                                   ( Nada )
Grazie                                                        ( Nada )

 

Le date del Tour in continuo aggiornamento:
11 aprile (data zero) CAGLI (PU) Teatro Comunale
5 maggio – FIRENZE – Teatro Puccini
7 maggio – NAPOLI  – Basilica di San Giovanni Maggiore
13 maggio – SETTIMO TORINESE (TO) – La Suoneria
15 maggio – ROMA – Auditorium Parco Della Musica – Sala Sinopoli

Tour prodotto da Bubba Music  (booking@bubbamusic.it)

 

 https://www.facebook.com/nada.malanima/

Nuovo album e tour italiano per l’affascinante CLEO T.

Nuovo album e tour italiano per l’affascinante CLEO T.

 

Soffici e delicate sagome vocali, condite da fragili atmosfere pop da camera con un pizzico di Nouvelle Vague, così “Songs Of Gold & Shadow”, debutto della musicista parigina Cleo T. uscito nel 2013, è stato un lavoro emozionante e intelligente, un disco dal fascino d’altri tempi, intrigante e sottile, che va di pari passo con una sofisticata produzione contemporanea.
Tuttavia, questo lavoro non era che un preludio: il nuovo “And Then I Saw A Million Skies Ahead” è qualcosa che va oltre il semplice concetto di musica. Molto oltre.
Questa eclettica opera d’arte elettronica è fatta di undici composizioni, spesso diverse tra di loro, che costituiscono la colonna sonora di un’esperienza interattiva dove ballo, pittura, strumenti analogici e arti visive si mescolano e seducono l’ascoltatore, fondendosi in un’esperienza artistica e sensoriale a 360 gradi.

È world music nel suo senso più alto, dove musicisti provenienti da undici paesi diversi si incontrato nel gospel, nei ritmi balcanici, nel neo soul, nella elettronica glitch e nel pop francese, per finire nel funk più fresco e genuino. Per riuscire a creare al meglio tutte queste connessioni, Cleo ha deciso di stabilirsi a Berlino, nel vivace quartiere di Prenzlauerberg, dove ha ingaggiato un produttore eccellente, il romano Ed Cianfanelli (in arte Rodion), degno erede del precedente John Parish.
Berlinese adottivo ormai da tempo e amante, come Cleo, del classico quanto del clubbing più moderno, Rodion è diventato subito il partner perfetto, inserendosi in piena sintonia fra le tradizioni musicali più sedimentate e i suoni più freschi della capitale tedesca. Il set strumentale, formato da tabla e Oud (del musicista palestinese Adnan Joubran), charango e violoncello, violino e chitarra tango (del musicista argentino Tomas Gubitsch), si muove in armonia sotto l’incantesimo di beat minimali.

“And Then I Saw A Million Skies Ahead” uscirà il 10 marzo su Motor Entertainment con distribuzione italiana Audioglobe, queste le date dell’imminente tour nel nostro Paese:

5 e 6 marzo BASE – Milano (Residency Project)
9 marzo  CENTRO PER L’ARTE CONTEMPORANEA LUIGI PECCI – Prato
10 marzo  TEATRO DELLE COMMEDIE  – Livorno
11 marzo MONK – Roma (Manifesto Festival)

 

www.facebook.com/cleotmusic

www.cleotmusic.com

Parte il tour dei BAUSTELLE – Già 12 i concerti SOLD OUT


Parte il tour dei BAUSTELLE
Già 12 i concerti SOLD OUT

 

Dopo il SOLD OUT inaugurale alla data zero di Foligno, il prossimo 4 marzo partirà ufficialmente da Varese il nuovo tour dei BAUSTELLE, “L’AMORE E LA VIOLENZA”, che conta ben già 12 esauriti su 18 delle date previste.Il gruppo di Francesco Bianconi (voce, chitarre, tastiere), Claudio Brasini (chitarre) e Rachele Bastreghi (voce, tastiere, percussioni) toccherà i teatri più prestigiosi della nostra penisola in un crescendo che non ha eguali al momento nel panorama musicale Italiano.

Ai tre Baustelle si uniranno sul palco Ettore Bianconi (elettronica e tastiere), Sebastiano De Gennaro (percussioni), Alessandro Maiorino (basso), Diego Palazzo (tastiere) e Andrea Faccioli (chitarre).Il nuovo concerto è suddiviso in due parti: nella prima viene presentato integralmente “L’AMORE E LA VIOLENZA”,  il nuovo album uscito a gennaio 2017 per Warner Music Italia, mentre la  seconda parte è un viaggio elettrizzante nel repertorio dei BAUSTELLE in cui vengono riproposti diversi classici del loro repertorio tratti dai sette album di studio della band oltre ad alcune canzoni a sorpresa.
Il tour L’AMORE E LA VIOLENZA è organizzato da Ponderosa Music&Art.
Questo il tour in dettaglio:
sabato 4/3: VARESE – Teatro Apollonio (SOLD OUT)
domenica 5/3: TRENTO – Auditorium S.Chiara (SOLD OUT)
lunedì 6/3: FIRENZE – Teatro Dell’opera (SOLD OUT)
lunedì 13/3: ROMA – Auditorium Parco Della Musica  (SOLD OUT)
martedì 14/3: BOLOGNA – Europauditorium  (SOLD OUT)
mercoledì 15/3: PESARO – Teatro Rossini (SOLD OUT)
lunedì 20/03: MILANO – Teatro Arcimboldi  (SOLD OUT)
martedì 28/03: VENEZIA – Teatro Goldoni (SOLD OUT)
mercoledì 29/03: TOLMEZZO (UD) – Teatro Cantoni (SOLD OUT)
martedì 4/4: MILANO – Teatro Arcimboldi
venerdì 7/4: TORINO – Teatro Colosseo  (SOLD OUT)
sabato 8/4: REGGIO EMILIA – Lime Theatre
mercoledì 12/4: GENOVA – Teatro Piazza Delle Feste
giovedì 13/4: MASSA – Teatro Guglielmi (SOLD OUT)
sabato 18/4: BARI – Teatro Petruzzelli (SOLD OUT)
mercoledì 19/4: PESCARA – Teatro Massimo
venerdì 21/4: NAPOLI – Teatro Augusteo
domenica 30/4: ROMA – Auditorium Parco Della Musica

Tutti gli aggiornamenti sono disponibili sul sito ufficiale www.baustelle.it e sulla pagina facebook ufficiale www.facebook.com/baustelleofficial.
www.warnermusic.it/ www.gibilterra.org www.ponderosa.it www.abuzzsupreme.it

SUMMER MOON – Il supergruppo di Nikolai Fraiture (THE STROKES) e Stephen Perkins (JANE’S ADDICTION)

SUMMER MOON “With You Tonight” 

Featuring Nikolai Fraiture (THE STROKES) e Stephen Perkins (JANE’S ADDICTION)

 

Nato da un’idea del bassista dei The Strokes, Nikolai Fraiture, SUMMER MOON è una collettivo di musica e arte al momento formato da Stephen Perkins dei Janes’ Addiction, Camila Grey degli Uh Huh Her e Noah Harmon dei The Airborne Toxic Event.

Iniziato come un “supergruppo underground” (NME) di New York, quando Fraiture si è chiuso in una stanza con i suoi amici Erika Spring (Au Revoir Simone), Tennessee Thomas (The Like) e il solista Lewis Lazar, il progetto ha colpito immediatamente media e i fan con il singolo di debutto “WITH YOU TONIGHT “, diventato poi Track Of The Week di NME e colonna sonora della collaborazione di Alexa Chung con AG Jeans.

Ho iniziato a lavorare sull’album a casa“, ricorda Fraiture “Un sacco di suoni e toni che sono finti sulla title track dell’album, ‘WITH YOU TONIGHT’, provengono dai demo grezzi che ho fatto a casa mia. Uno dei motivi per cui l’abum è intitolato “WITH YOU TONIGHT” è che, nel corso del tempo, le canzoni e il significato del titolo sono venuti a rappresentare il processo e il feeling dell’album nel suo complesso.

Senza la pressione di dover consegnare un album entro un certo periodo di tempo, unitamente alla natura di spirito libero della band, SUMMER MOON ha dato a Fraiture la libertà di sperimentare e ampliare i propri orizzonti musicali.

Non c’era alcun piano prestabilito, il che era un modo molto liberatorio ed emozionante per me di lavorare. Naturalmente, la disciplina è necessaria per completare qualsiasi cosa, ma ha permesso alle canzoni di cambiare ed evolversi nel modo in cui avevano bisogno, di diventare una vita, una cosa che respira “.

Una volta che le demo sono diventate canzoni complete, il desiderio di viaggiare dei SUMMER MOON le ha portate dalle loro radici, da New York a Austin e viceversa.

Abbiamo fatto la maggior parte del lavoro di base ai Vacation Island Studios con Matt Boynton, colui che creato MGMT. Lo studio è in una zona nascosta nel cuore di Brooklyn accanto a un parcheggio invaso di sacchi ricolmi di materiali di carri da parata portoricani e di auto d’epoca.
Mi sono poi messo in contatto con Brad Bell (Arcade Fire, War On Drugs) ai Public Hi-Fi Studios di Austin che ha contribuito a produrre alcune delle prime tracce.

Con lo stesso Fraiture in esecuzione diretta di molte delle parti dell’album, il risultato si è tradotto in una sperimentazione potente per scoprire nuovi paesaggi sonori e per capire come le canzoni dovevano essere.

L’obiettivo principale dell’album è sempre stato quello di trovare il perfetto equilibrio tra uno stile classico e il moderno più strutturato“, afferma Fraiture Per La maggior parte del tempo, l’avere a disposizione un batterista dal vivo è fondamentale per la sensazione generale. Ma altre volte sono più indicate delle vibrazioni programmate. E di tanto in tanto, i due aspetti insieme fanno una coppia perfetta.
La sfida più grande è stata unire i sintetizzatori con gli altri strumenti, da qui è nata una magica combinazione di software casalinghi e analogico in studio”.

Da subito il debutto della band ha scatenato una copertura mediatica senza precedenti del calibro di Pitchfork, NME, Rolling Stone, Stereogum, Vice e Consequence of Sound;
Dopo la loro prima televisiva nazionale sulla NBC al Last Call con Carson Daly, show in onda quattro mesi prima della pubblicazione dell’album, e il videoclip interattivo a 360°, si preannuncia essere un anno molto impegnativo per i SUMMER MOON...

Nikolai Fraiture dei “The Strokes” guida il nuovo supergruppo underground SUMMER MOON, la cui prima canzone “Happenin” suona come fosse costruita con travi a vista futuristiche.
‘With You Tonight’, al contrario, ci fa apparire il quartetto seduto di fronte ad un mare azzurro, sorseggiando un cocktail da gusci di cocco. Ci sono accenni ai NEW ORDER su sfumature electro-funk, accanto alle soleggiate chitarre dei MEN AT WORKS di ‘Down Under’ – una strana, ma brillante, combinazione” NME.

… up beat, tracce ballabili con forti linee di basso, il sound futuristico-incontra-atmosfere post punk.” VICE

 

With You Tonight, è in uscita il 24 Febbraio su DTF Records/Membran distribuzione AUDIOGLOBE.

Video With You Tonight ( 360 degrees):

https://www.youtube.com/watch?v=vZVzufmR060
New Single “Happenin’”:

https://youtu.be/JDxS1WqGh7g
 

 

https://www.facebook.com/summermoonband
http://www.pledgemusic.com/projects/summer-moon-new-album

Primi sold out e nuove date per i BAUSTELLE


ROMA, BOLOGNA, TORINO E MILANO
SOLD OUT.

SI AGGIUNGONO NUOVE DATE LIVE
PER IL TOUR 
L’AMORE E LA VIOLENZA”

 

Dopo quello della data zero all’Auditorium S. Domenico di Foligno il 26 febbraio, sold out anche i live del 13 marzo all’Auditorium di Roma, del 14 marzo all’Europauditorium di Bologna, del 20 marzo al Teatro Arcimboldi di Milano e del 7 aprile al Teatro Colosseo di Torino.

A grande richiesta sono state aggiunte altre tre nuove date:
4 aprile al Teatro Arcimboldi di Milano
8 aprile al Lime Theatre di Reggio Emilia
30 aprile all’Auditorium di Roma

Il disco “L’AMORE E LA VIOLENZA” dei BAUSTELLE è entrato direttamente al numero 2 delle classifiche di vendita, trainato dal grande successo radiofonico del singolo “Amanda Lear”.
Questo il tour completo:

domenica 26/2 FOLIGNO (PG) – Auditorium S. Domenico (SOLD OUT)
sabato 4/3: VARESE – Teatro Apollonio
domenica 5/3: TRENTO – Auditorium S.Chiara
lunedì 6/3: FIRENZE – Teatro Dell’opera
lunedì 13/3: ROMA – Auditorium   (SOLD OUT)
martedì 14/3: BOLOGNA – Europauditorium  (SOLD OUT)
mercoledì 15/3: PESARO – Teatro Rossini
lunedì 20/03: MILANO – Teatro Arcimboldi  (SOLD OUT)
martedì 28/03: VENEZIA – Teatro Goldoni
mercoledì 29/03: TOLMEZZO (UD) – Teatro Cantoni
martedì 4/4: MILANO – Teatro Arcimboldi  
venerdì 7/4: TORINO – Teatro Colosseo  (SOLD OUT)
sabato 8/4: REGGIO EMILIA – Lime Theatre
mercoledì 12/4: GENOVA – Teatro Piazza Delle Feste
giovedì 13/4: MASSA – Teatro Guglielmi
sabato 18/4: BARI – Teatro Petruzzelli
mercoledì 19/4: PESCARA – Teatro Massimo
venerdì 21/4: NAPOLI – Teatro Augusteo
domenica 30/4: ROMA – Auditorium

Il tour è a cura di Ponderosa Music & Art.
Tutti gli aggiornamenti sono disponibili sul sito ufficiale www.baustelle.it e sulla pagina facebook ufficiale www.facebook.com/baustelleofficial.

 

www.warnermusic.it/

www.gibilterra.org

www.ponderosa.it

www.abuzzsupreme.it

 

 

Dopo Canada e Stati Uniti Peppe Voltarelli fa sold out in Argentina


Dopo Canada e Stati Uniti Peppe Voltarelli
fa sold out in Argentina 

 

Con un concerto a Colonia del Sacramento sabato 21 gennaio si conclude in Uruguay il tour di Peppe Voltarelli in America per presentare il suo album “Voltarelli canta Profazio”

Dopo aver toccato il Canada francofono e gli Stati Uniti con spettacoli a Montreal, New York, Boston, Filadelfia, San Diego e Los Angeles il cantante calabrese arriva in Argentina con due concerti sold out al Cafè Vinilo, uno dei più prestigiosi Jazz Club della capitale. In piena estate, infatti, con temperature torride al di sopra dei 35 gradi il pubblico di Buenos Aires ha affollato i due show di Voltarelli alla sua sesta visita nel paese latinoamericano.

La critica ha accolto Peppe calabrese in maniera unanime con entusiasmo: la musica gli arrangiamenti la voce profonda e l’ironia dell’artista di Cosenza sono molto amati in Argentina. 

Con “Voltarelli canta Profazio” Targa Tenco 2016 come miglior album interprete Peppe Voltarelli è stato ospite a Canal Siete e Telefe suonando dal vivo in diretta e visitando più di trenta trasmissioni radiofoniche.
Sono felice di  riportare in Argentina la musica Italiana delle radici il dialetto e l’impegno civile e sono onorato di avere i miei dischi pubblicati da una casa discografica argentina importante come Los Anos Luz” dichiara “Il pubblico ai mie concerti è misto ci sono molti amici argentini appassionati della mia musica ma anche oriundi italiani che attraverso le mie canzoni riscoprono la lingua italiana e le storie dei loro nonni“.

Molto più di un album di cover, canta Voltarelli Profazio è  un progetto che riflette sulla cultura calabrese attraverso un libro con poesie e saggi firmati da autori del sud italiano.” scrive Claudio Pombinho sul supplemento Radar del quotidiano Pagina/12.

Mauro Apicella de La Nacion, autorevole quotidiano argentino, definisce Voltarelli “..artista da esportazione che mescola il Castillano con il Cocoliche, la lingua degli immigrati italiani venuti in Argentina all’inizio del XX secolo.

La modernità, la mafia e politica, i paesaggi, la fame, l’amore, sud e nord, la migrazione, la religione Voltarelli ci ricorda, con le sue versioni impeccabili, le canzoni di Otello Profazio.” Nicola Russo, Veintitres Magazine.

Dopo il viaggio in America, ecco i prossimi appuntamenti live di Peppe Voltarelli:
9 febbraio – Spazio Alfieri (Firenze)
5 marzo – Bottega Roots (Siena)
23 marzo – Arci Ohibò (Milano)
2 aprile – Festival Cose di Amilcare / Festival BarnaSants (Barcellona)

Link di riferimento:  
http://www.peppevoltarelli.net/
https://www.facebook.com/peppe.voltarelli.77
https://twitter.com/peppevoltarelli
http://www.instagram.com/voltarelli_69/
http://www.squilibri.it/

Il programma giornaliero del NOS Primavera Sound 2017 di Porto

Il programma giornaliero del
NOS Primavera Sound 2017 di Porto

Svelata la line-up “day-by-day” della sesta edizione del NOS Primavera Sound, protagonista dall’8 al 10 giugno al Parque da Cidade di Porto.

Tutti coloro che vogliono partecipare ad uno dei giorni del festival possono acquistare il biglietto giornaliero  NOS Primavera Sound 2017 Fã Pack FNAC, disponibile al prezzo promozionale di 50 euro fino a martedì 31 gennaio, in esclusiva sul sito e nei negozi FNAC del Portogallo. Per accedere al festival sarà indispensabile scambiare il voucher con un biglietto valido tra il 1 e il 28 febbraio nei negozi FNAC portoghesi o sul sito ufficiale del NOS Primavera Sound (dal 28 febbraio in poi non sarà più possibile scambiarli).

Dal 1 febbraio il biglietto giornaliero sarà disponibile a 55 euro sul sito di Bol, Ticketea, NOS Primavera Sound e nelle location abituali (FNAC, CTT, El Corte Inglés, Worten, ecc.).

L’abbonamento completo al NOS Primavera Sound 2017 e il pacchetto Fã Pack Fnac per l’intero festival, sono disponibili al costo di 100 euro.

LINE-UP GIORNALIERA

Giovedì 8 Giugno:
Cigarettes After Sex, Flying Lotus, Grandaddy, Justice, Miguel, Rodrigo Leão & Scott Matthew, Run The Jewels, Samuel Úria

Venerdì 9 Giugno:
Angel Olsen, Bon Iver, Cymbals Eat Guitars, First Breath After Coma, Hamilton Leithauser, Jeremy Jay, Julien Baker, King Gizzard & The Lizard Wizard, Mano Le Tough, Nicolas Jaar, Nikki Lane, Pond, Richie Hawtin, Royal Trux, Skepta, Sleaford Mods, Swans, Teenage Fanclub, Whitney

Sabato 10 Giugno:
Against Me!, Aphex Twin, Bicep, The Black Angels, Death Grips, Elza Soares, Evols, The Growlers, Japandroids, Lady Wray, The Make-Up, Metronomy, Mitski, Núria Graham, Operators, Sampha, Shellac, Tycho, Wand, Weyes Blood

https://www.nosprimaverasound.com/

https://www.facebook.com/nosprimaverasound

Compilation Black Candy Records in beneficenza per l’Associazione Sportiva Dilettantistica CENTRO STORICO LEBOWSKI

Esce “That’s the Way – Volume 1”, una nuova compilation edita della Black Candy Records in beneficenza per l’Associazione Sportiva Dilettantistica

CENTRO STORICO LEBOWSKI
 

Nel 1982 erano pochi anni che nelle curve d’Italia erano apparsi gli ultras. I giornali e le tv iniziavano a dare l’allarme, ma gli stadi erano pieni ed era chiaro a tutti che una squadra avesse il principale scopo di rappresentare una città e una comunità. Il primo serio dibattito sul fenomeno ultras apparve sul Guerin Sportivo, il più noto settimanale di calcio italiano. Un ultras della Roma, Geppo, mandò una lettera al direttore della rivista, Italo Cucci, dove la questione smetteva di assumere i toni moralistici e securitari ma si caricava di spessore psicologico e, soprattutto, sociale. Le parole di Geppo fecero scalpore e una valanga di lettere di risposta arrivarono nella redazione della rivista. Poco dopo lo stesso Geppo rispose a tutti con una nuova lettera. Il finale era folgorante:

«Caro Nanu dei fighters, cari fedayn o boys o ultras, tutti voi mi avete dato del pentito: non lo sono, cerco solo di capire perché abbiamo tutta questa rabbia dentro di noi, perché sporchiamo un giorno pulito come la domenica, perché roviniamo una festa come la partita di calcio. Ma cari signori per bene, caro Cucci, cara Polizia, cari Rossi-Giordano, eccetera, forse il vero marcio siete voi. Quando vedo Roberto-gol [Roberto Pruzzo, centravanti della Roma] sotto la Sud, lo abbraccio e mi illudo che abbia segnato per la Roma e per noi, dopo però penso, e, come al solito, pensare fa male. Forse sono un teppista perché penso troppo».

Queste parole colpiscono forte perché pongono il cuore del problema che avvolge il calcio: quanto quello che avviene nello scintillante mondo del calcio incarna i sogni, le tensioni, la realtà della comunità che lo vive? Quanto possiamo sentirci rappresentati dalla nostra squadra? Quanto parla di noi?

Il Centro Storico Lebowski è una società che nasce nelle curve, in un momento storico dove questa questione è esplosa in forme impensabili fino a pochi anni prima. Nel 2010 infatti era chiaro che una squadra calcio non appartenesse più in niente alla città, ma era oggetto di una miriade di interessi privati, legati ad arroganti potentati economici e istituzionali.

Da quei giorni d’estate del 2010 il nostro progetto ha assunto mille sfumature, che nello scorrere degli anni vengono pian piano a maturare. Ma un’idea era chiarissima fin da quel tempo: non volevamo avere dubbi sul fatto che un nostro atleta giocasse per il Lebowski e per noi.

Centro Storico Lebowski e Black Candy Records possono sembrare, ad un primo e superficiale sguardo, due realtà molto diverse tra loro: una società sportiva dilettantistica e un’etichetta discografica indipendente hanno all’apparenza ben poco in comune. All’apparenza, appunto. In entrambi i casi, quanto è stato costruito in più di dieci anni di attività è stato reso possibile solamente dallo sforzo e dalla pazzia di persone che hanno marciato senza fretta ma senza sosta nella stessa direzione, a volte rallentando a causa degli infiniti ostacoli che si possono trovare in un così difficile percorso, ma sempre continuando uniti il proprio cammino. Queste due realtà, oggi, possono essere viste come due rette parallele che affrontano il proprio percorso fianco a fianco. Questo è il perché di questa raccolta: Black Candy e Lebowski insieme per provare a fare qualcosa di grande.

Qualcosa di grande come questa compilation, il cui ricavato servirà a sostenere le spese per la scuola calcio. Un sentito grazie va a tutte le band e a tutti voi che partecipando a questo progetto renderete più vicino il nostro obiettivo.

“That’s the Way – Volume 1” uscirà il 17 gennaio su Black Candy Records con distribuzione per l’Italia Audioglobe.

TRACKLIST:

01. SOVIET SOVIET – ENDLESS BEAUTY
02. PLATONICK DIVE – SPOKEN NOISE
03. THE VENKMANS – CRITICAL
04. APPALOOSA – DELTOID
05. PLASTIC MAN – NORTH POLAR LAND
06. GO!ZILLA – MELTING
07. THE VICKERS – SHE’S LOST
08. GENERAL STRATOCUSTER & THE MARSHALS – THANK YOU BOB
09. ALTRE DI B – ZOFF
10. THE HACIENDA – WHY WOULD YOU COME BACK?
11. MALEDUCAZIONE ALCOLICA – NELLE MANI DEI BAMBINI
12. MALASUERTE FI SUD – CS LEBOWSKI
13. FINE BEFORE YOU CAME – VIXI
14. ALFATEC – LAST DOSE
15. GIUDA – NUMBER 10
16. THE ZEN CIRCUS – POLISII PAMPUTATAAS
17. DISQUIETED BY – MAMI MAMI CORAZON

http://www.cslebowski.it/
http://www.blackcandy.it/

NOS Primavera Sound di Porto ha svelato ai propri fan il cartellone della sua sesta edizione

BON IVER, APHEX TWIN, JUSTICE, RUN THE JEWELS, NICOLAS JAAR E SKEPTA SONO GLI HEADLINER DEL FESTIVAL

NOS PRIMAVERA SOUND 2017 DI PORTO

Il festival portoghese  ha svelato ai propri fan il cartellone della sua sesta edizione attraverso un inedito e carismatico format digitale


 

Nella serata il festival ha caricato sul proprio canale Facebook un video che, partendo dalle immagini di un personaggio che trova su una spiaggia una bottiglia con dentro un messaggio, fornisce indizi che si incrociano con diverse località ed edifici caratteristici della città di Porto, il tutto registrato con un telefono cellulare.

Questi indizi si sono risolti, in parallelo, su un altro social network: Instagram.

Attraverso Instagram Stories, nel canale del festival, sono stati svelati i nomi di tutti gli artisti che suoneranno al Parque da Cidade di Porto, dall’8 al 10 giugno.

Il cartellone integrale della sesta edizione del NOS Primavera Sound è stato oggi rivelato nella sua interezza ed è guidato da Bon Iver, che presenterà i brani della sua più recente fatica “22, A Million”, dall’anarchico mago dell’elettronica Aphex Twin e dal duo francese dei Justice, con l’esordio in terra portoghese del loro recente album “Woman”. Il cartellone del NOS Primavera Sound 2017 comprende anche nomi celebri della musica più attuale: il duo dei Run The Jewels, riconosciuti come uno dei progetti più emozionanti del momento, l’elettronica del cileno Nicolas Jaar, il sound nettamente british di Skepta, l’r&b all’americana di Miguel, il pop elettronico dei Metronomy, le sonorità all’avanguardia di Flying Lotus e la star della dance music più innovativa, Richie Hawtin.

L’elenco brillante di nomi non finisce qui, poiché passeranno da Porto anche il soul di Sampha, il soul-rock dei The Make-Up, di ritorno sui palchi, il folk pop statunitense di Angel Olsen, la first lady della musica brasiliana Elza Soares, la band scozzese dei Teenage Fanclub, sull’onda del suo ultimo album, l’elettronica colorata di pop di Tycho, l’avventura solista dell’ex-The Walkmen Hamilton Leithauser, il rock classico di Whitney e il ritorno dell’indie rock dei Grandaddy.

Il festival si presenta ancora una volta come uno spazio aperto alla diversità, con vari progetti musicali che presentano sonorità meno comuni. Dall’estremismo dei Death Grips al soul di Lady Wray, dal punk rap del duo degli Sleaford Mods al country di Nikki Lane, dall’indie pop di Jeremy Jay e di Cigarettes After Sex all’elettronica di Bicep e Mano Le Tough, dal folk di Mitski, Julien Baker e Weyes Blood al pop degli Operators e di Núria Graham.

Al Parque da Cidade ci sarà naturalmente anche spazio per le schitarrate: il duo dei Japandroids, con le loro nuove canzoni, la band californiana dei The Growlers, al momento nel suo momento di grazia, la psichedelia australiana suonata da due dei suoi migliori rappresentanti: King Gizzard & the Lizard Wizard e Pond, l’apocalisse preparata dagli Swans, i maestri dello psych The Black Angels, il ritorno dei leggendari Royal Trux, gli ambasciatori del post-hardcore Shellac, il punk degli Against Me! e nomi promettenti come Wand e Cymbals Eat Guitars, che difendono la sezione più rock del cartellone.

Le proposte nazionali lusitane sono guidate dall’unione di due nomi di primo piano: Rodrigo Leão (Madredeus) con l’australiano Scott Matthews, che presenteranno il loro album. Insieme a loro anche il rock imbevuto di fuzz degli Evols, il post-rock dei First Breath After Coma e la musica con radici puramente portoghesi di Samuel Uria.

 

BIGLIETTI E PUNTI VENDITA

L’abbonamento completo per il NOS Primavera Sound 2017 di Porto è in vendita al prezzo di 100€ e si può acquistare su bol.pt, Ticketea, su NOS Primavera Sound Portal e nei consueti punti vendita fisici (FNAC, CTT, El Corte Inglés, Worten).

È disponibile anche il Fã Pack FNAC 2017, presso i negozi FNAC del Portogallo e su fnac.pt, in due versioni: l’abbonamento completo al festival, al prezzo promozionale di soli 100€, e il voucher giornaliero, disponibile a soli 50€. L’abbonamento completo al festival include, oltre all’accesso a tutti i concerti delle tre giornate della sesta edizione del festival, l’offerta di un kit di benvenuto, mentre il voucher giornaliero va scambiato con un biglietto valido nei negozi FNAC in Portogallo o sul sito ufficiale di NOS Primavera Sound, entro il 28 febbraio 2017.
 

https://www.nosprimaverasound.com/
https://www.facebook.com/nosprimaverasound

Nuovo album per il tastierista dei Japan e Porcupine Tree RICHARD BARBIERI

Nuovo album per il tastierista di Japan e Porcupine Tree

Planets + Persona

su Kscope dal 3 Marzo 2017

 

Photo credit: Ben Meadows

 

Richard Barbieri, già tastierista di Japan e Porcupine Tree, sta per rendere pubblica la sua opera musicalmente più espansiva, un nuovo album intitolato Planets + Persona (Kscope con distribuzione per l’Italia AUDIOGLOBE).

E’ il terzo album solista di Barbieri, ma il primo a presentare una vasta gamma di strumentazioni: sintetizzatori analogici d’epoca si combinano con prestazioni acustiche ed elementi jazz; sempre presenti voci contorte, anche se in una lingua non sempre riconoscibile. Barbieri utilizza sapientemente il talento di un nucleo paneuropeo di musicisti per produrre un album che sposa suoni sintetizzati con strumentazione organica per evocare paesaggi sonori vivaci, colorati per dare luogo a una commistione sapiente di consistenza di toni, umori e musicalità.

Qui il teaser con un assaggio di 7 brani dell’album PLANETS + PERSONA:

https://youtu.be/wx5bKmBCVYg

 

 

Registrato tra Londra, l’Italia e la Svezia, è il più ambizioso lavoro da solista di Barbieri con tema centrale la dualità che attraversa l’intero album e a cui il titolo allude, oltre ad una dialettica costante che fa da contraltare a tutte le mutazioni sonore di Planets+Persona.

In “Night of the Hunter”(ispirato all’omonimo unico film da regista di Charles Laughton), ci si muove attraverso sottili cambiamenti di atmosfera ed enfasi, attraverso sequenze melodiche, oniriche fino ad assumere toni più severi; è un pezzo che volge alla costruzione di un profondo effetto cumulativo.

Solar Storm” invece, sposta ingranaggi ad arte, con il lavoro dei bassi, a volte percussivi, di Percy Jones che contrasta con la tessitura di un sintetizzatore uniformemente incisivo.

La solitaria “Interstellar Medium” dimostra la capacità di Barbieri di sviluppare e realizzare un tema sotto i propri auspici e sottolinea la sua innata creatività.

Sono solo alcuni degli aspetti di un album ricco di atmosfere completamente coinvolgenti e immersive.

Planets + Persona tracklisting:

Solar Sea (07:30)
New Found Land (07:17)
Night Of The Hunter (10:44)
Interstellar Medium (05:38)
Unholy (08:58)
Shafts Of Light (06:39)
Solar Storm (06:22])

 

 

 

 

Come ex-fondatore dei Japan, pionieri della new-wave, Barbieri è stato un leader ed un innovatore nella creazione del suono del sintetizzatore che ha caratterizzato la band e ha influenzato artisti del calibro di The Human League, Duran Duran, Gary Numan, Talk Talk e tutta una serie di artisti a seguire. Cinque gli album registrati dal gruppo la cui carriera ha avuto come culmine in “Tin Drum”, rimasto stabilmente nella classifica inglese per oltre un anno.

Dopo l’esperienza con i Japan, e un decennio di collaborazioni sulla sua propria etichetta Medium, Barbieri si è unito ai Porcupine Tree di Steven Wilson, per suonare le tastiere su tutti gli album della band dal 1993, nonché due album da solista sorprendenti: “Things Buried” e “Stranger Inside”.

Il suo orecchio per la composizione di paesaggi sonori unici e di tessiture avanzate ha portato ad album in collaborazione con altri musicisti di talento, come Steve Hogarth (Marillion) Steve Jansen e Mick Karn (Japan) e Tim Bowness (No-Man)
 

Planets + Persona è ordinabile al seguente link:
http://found.ee/RB_PLANETS_PERSONA

 

Planets + Persona sarà disponibile nei seguenti formati:

 

  • CD – Con booklet di 16 pagine contenente sequenze fotografiche di paesaggi islandesi e delle esecuzioni in studio.

  • 2 LP – Confezione apribile raffigurante in copertina una splendida immagine della grotta di ghiaccio islandese; masterizzato da Simon Heyworth, produttore di “Tubular Bells”. Il doppio LP gira a 45 giri per una qualità superiore ed è in edizione vinile da 180g

  • Digitale (Ai pre-ordini è associato un instant download della traccia “New Found Land”)

 

Richard Barbieri online:

http://www.richardbarbieri.net

https://www.facebook.com/RichardBarbieriOfficial/

https://open.spotify.com/artist/74aT58mmwQWq4qUxTE0SDr

https://www.youtube.com/channel/UC2PGdtnsImzX4HHafVwxgAQ

https://itun.es/gb/N7psi

 Page 21 of 29  « First  ... « 19  20  21  22  23 » ...  Last »