Kscope annuncia la ristampa dell’album ”Murder Nature“ degli Head Control System

KSCOPE ANNUNCIA

LA  RISTAMPA DELL’ALBUM

“MURDER NATURE” DEL 2006

DEGLI HEAD CONTROL SYSTEM

IL PROGETTO DI

DANIEL CARDOSO (ANATHEMA) E

KRISTOFFER RYGG (ULVER)

IN USCITA IL 17 NOVEMBRE 2023

 

PREORDINA QUI:
https://headcontrolsystem.lnk.to/murder_natureFA

Contiene un disco extra con demo, brani strumentali e un’intervista completa

EDIZIONE DOPPIA DEL DEBUTTO IN STUDIO DEL 2006 DI DANIEL CARDOSO DEGLI ANATHEMA E KRISTOFFER RYGG DEGLI ULVER. ORA RIMASTERIZZATO, INCLUDE UN DISCO EXTRA DI DEMO E BRANI STRUMENTALI, OLTRE A UN’INTERVISTA

Registrato tra il Portogallo e la Norvegia tra il 2005 e il 2006, e prodotto e mixato dallo stesso CardosoMurder Nature è stato pubblicato con grande successo di critica e si è guadagnando negli anni lo status di “classico perduto”. Un disco i cui brani si sono conservati senza tempo e senza età, spesso richiesti per una ristampa adeguata e completa.

Questa nuova edizione rimasterizzata in due dischi di Murder Nature include ora uno speciale disco bonus di materiale strumentale e demo inedito dell’epoca, oltre a una cover della hit anni ’80 di Seal “Kiss From a Rose”. L’edizione include anche una grafica e un layout aggiornati, e contiene un libretto con un’intervista completa che racconta gli inizi, la fine e le dinamiche dell’interno progetto, per gentile concessione dello scrittore Jonathan Rosenthal (Invisible Oranges, Decibel, Brooklyn Vegan). Contiene inoltre contributi di membri di formazioni chiave della scena progressive metal, come Periphery Between the Buried and Me.

Murder Nature costituisce un apice del metal lungimirante degli anni 2000 per i fan di Tool, A Perfect Circle, Queens of the Stone Age e Faith No More.

“Murder Nature è stato un album piuttosto audace, soprattutto se lo si colloca nel contesto di quando e come è stato realizzato. Ripensandoci, sono ancora sorpreso di quello che ho fatto, ma sono contento perché questo disco ha praticamente aperto la strada alla mia carriera di musicista e produttore“. – dice Daniel Cardoso.

Murder Nature sarà disponibile in formato doppio CD e LP.

MURDER NATURE Tracklist:

1- Baby Blue [06:34]
2- Skin Flick [04:23]
3- Masterpiece [Of Art] [03:34]
4- Blunt Instrumental [03:49]
5- It Hurts [04:00]
6- Watergate [03:40]
7- Seven [04:00]
8- Kill Me [02:07]
9- Wonderworld [03;38]
10- Rapid Eye Movement [04:48]
11- Falling On Sleep [04:46]
12- Kiss From a Rose [04:18]

DISCO 2 (SOLO PER LA VERSIONE CD)
1- Baby Blue (Instrumental) [05:18]
2- Skin Flick (instrumental) [04:26]
3- Masterpiece [Of Art] (instrumental) [03:38]
4- Watergate (instrumental) [03:43]
5- Seven (instrumental) [04:03]
6- Wonderworld (instrumental) [04:40]
7- Rapid Eye Movement (instrumental) [04:47]
8- eM lliK (Kill Me reverse) [02:07]
9- Baby Blue (Unreleased Demo) [05:18]
10- Skin Flick (Unreleased Demo) [04:24]
11- Masterpiece [Of Art] (Unreleased Demo) [03:38]
 


Foto di Head Control System

Head Control System nasce come progetto dello straordinario polistrumentista Daniel Cardoso (Anathema/Sirius), inizialmente col nome di SinDRomE, sviluppando uno stile dinamico e innovatore tra metal alternative rock e trame prog. Il puzzle è stato completato quando a Daniel si è unito Kristoffer Rygg, membro della storica band strumentale norvegese ed ex black metal, Ulver. Murder Nature, unico album in studio della band fino ad oggi, è un’opera intricata di seduzione e oscurità, permeata di astratte riflessioni esistenziali, grazie al contributo dell’ inconfondibile voce di Kristoffer e alla maestria strumentale di Daniel. L’album è stato pubblicato originariamente nel 2006 da Voices Music & Entertainment (UE) e The End Records (USA).

Bruce Soord presenta il terzo singolo “Lie Flat” e continua il suo tour italiano

BRUCE SOORD PRESENTA
IL SUO TERZO SINGOLO “LIE FLAT”
ACCOMPAGNATO DA
UN’EMOZIONANTE VIDEO

IL NUOVO ALBUM SOLISTA
“LUMINESCENCE”
E’ USCITO IL 22 SETTEMBRE
PER KSCOPE

ITALIAN TOUR
5 ottobre – Locomotiv Club (Bologna)
6 ottobre – Arci Bellezza (Milano)
8 ottobre – Auditorium Parco della Muisca (Roma)

 

GUARDA IL VIDEO DI “LIE FLAT” QUI:
https://youtu.be/SjZquhT2V8U

ORDINA “LUMINESCENCE” QUI:
https://BruceSoord.lnk.to/Luminescence


 

“…a soaring intimate record that easily ranks among Soord’s best.” – Classic Rock – 8/10

a shining gem of art rock that celebrates Bruce Soord’s extraordinary talent and artistic sophistication.” – Amplified Mag – DE

a great, atmospheric, beautifully quiet affair…” – 4.5 / 5 – Audio DE

“This record is a delicate, intimate and luminous jewel”  – La Grosse Radio

The emotional impact of Soord’s work on this record is outstanding – 6/6 Norway Rock

 

Dopo aver appena pubblicato il suo terzo album da solista “Luminescence” per KscopeBruce Soord presenta “Lie Flat”, forse uno dei brani più personali del nuovo album. Dopo la carezza acustica dell’apertura dell’album “Dear Life”, il nuovo singolo mette in mostra l’innata capacità di Bruce a creare melodie con naturalezza, grazie anche a un’elettronica minimale, dando vita a canzoni memorabili a ogni ascolto.

Il brano è accompagnato da un video splendidamente girato da Jeremy George/Black Tide Productions. In esso vediamo il viaggio di Bruce non solo come artista ma anche come essere umano. Si celebra la sua nascita, i primi successi, l’inizio della paternità e, naturalmente, il suo percorso ormai leggendario nel mondo della musica con The Pineapple Thief e, naturalmente, i suoi lavori da solista. Un’opera davvero affascinante che porta la natura intima di “Luminescence” sullo schermo.

Bruce è attualmente impegnato con questo suo nuovo lavoro solista molto speciale ed esclusivo. Durante i suoi concerti i fan possono vedere Bruce, in un ambiente più intimo e personale, eseguire il suo repertorio solista che ha preso forma con “Luminescence”. A lui dal vivo si uniscono Jon Sykes (The Pineapple Thief) e il batterista Tash Buxton.

 

Bruce Soord Italian Tour

5 ottobre – Locomotiv Club (Bologna)
6 ottobre – Arci Bellezza (Milano)
8 ottobre – Auditorium Parco della Muisca (Roma)

 

Ispirato dalla ricerca di una pace interiore, l’ultimo disco solista di Soord esplora la difficoltà di vivere nelle metropoli del mondo moderno. Nati dal vagabondaggio in varie città durante i suoi tour, i brani dell’album si sono sviluppati da registrazioni sul campo.

I brani presentano il ruolo centrale della sua chitarra acustica e come nel caso “Lie Flat”, pur sembrando semplici all’apparenza, rivelano l’inconfondibile complessità di Soord e un’importante varietà di stili. Il primo singolo estratto, “Dear Life”, racchiude tutto l’equilibrio malinconico proprio di Soord, mentre in “Nestle In” lo vediamo flirtare con l’elettronica. Gli archi roboanti di “Olomouc” si scontrano contro lo sfondo acustico della chitarra di Soord per dipingere l’immagine vivida dell’immobilità che tutto il disco descrive.

Registrato tra il gennaio 2021 e il giugno 2023, l’album è stato inciso ai Soord Studios con archi aggiuntivi registrati al RAK Studio 3 di Londra, con gli arrangiamenti di Andrew Skeet, membro di lunga data di The Divine Comedy e produttore musicale dell’orchestrazione di molti film/spettacoli televisivi: dal successo di NetflixBlack Mirror, a Green Planet Dynasties II di David Attenborough.

 

“Luminescence” tracklist:

1. Dear Life [03:03] 
2. Lie Flat [03:51] 
3. Olomouc [03:55] 
4. So Simple [02:05]
5. Never Ending Light [04:13]
6. Day of All Days [03:23]
7. Nestle In [03:15] 
8. Instant Flash of Light [03:36] 
9. Rushing [03:03]
10. Stranded Here [03:41]
11. Read to Me [02:07]
12. Find Peace [04:45]

L’album è disponibile in una versione deluxe in edizione limitata con libro cartonato a 3 dischi, due CD e un DVD. Il secondo CD contiene un intero bonus album “Our Ship Sails At Dusk”, con materiale proveniente dalle session di scrittura durante il periodo di Luminescence. Il DVD contiene tutto il materiale in alta risoluzione stereo e DTS 5.1.

Luminescence è disponibile in edizione limitata deluxe con 3 dischi cartonati (Luminescence + album bonus esclusivo + libro di 48 pagine + DVD), in CD, in LP, in Limited Edition Blue LP, in Digitale e in Dolby Atmos.

Ordina l’album qui. https://BruceSoord.lnk.to/Luminescence

 

Foto di Carl Glover

 

Segui Bruce Soord

Facebook – https://www.facebook.com/bsoord/
Instagram – https://www.instagram.com/bsoord/
Twitter – https://twitter.com/bsoord
Spotify – https://open.spotify.com/artist/0Ie8EFqO5e2DPSeFF6EcXQ?si=P4isUJoCRiOzrwHzkkBBRA
Apple Music – https://music.apple.com/us/artist/bruce-soord/644263875

 

 

 

Bryan Ferry annuncia la ristampa deluxe di “Mamouna”

Bryan Ferry

annuncia la ristampa deluxe di

“Mamouna”

che include l’album in studio

“Horoscope”, mai pubblicato prima

e l’album di 10 tracce “Sketches”

In uscita il 17 novembre per BMG

 

Pre-ordina QUI
Ascolta “Your Painted Smile” QUI
Guarda il video musicale QUI

 

BMG annuncia il nuovo capito della serie di ristampe della carriera di Bryan Ferry.
Il 17 novembre il nono album in studio da solista di Bryan Ferry, “Mamouna”, sarà ristampato per la prima volta dalla sua prima pubblicazione nel 1994. Disponibile in un’edizione deluxe ampliata, la pubblicazione celebra il 30° anniversario di un capitolo unico del catalogo solista di Bryan Ferry e conterrà anche un secondo album in studio inedito intitolato “Horoscope”

L’edizione gatefold 2LP include gli album “Mamouna” e “Horoscope”, entrambi masterizzati da Bob Ludwig, mentre l’edizione deluxe 3CD contiene un disco aggiuntivo, “Sketches”, che include 10 tracce con rarità e outtakes che raccontano la genesi delle canzoni di Ferry per il progetto “Mamouna”, masterizzate ai Metropolis Studios da John Davis

L’annuncio coincide con il 50° anniversario della carriera solista di Bryan Ferry, iniziata nel 1973 con l’album “These Foolish Things”. La notizia arriva dopo il tour dei Roxy Music dello scorso anno in Nord America e Regno Unito, ampiamente acclamato dalla critica e dai fan per le straordinarie performance dal vivo di alcune delle canzoni più amate e celebrate della musica pop.

Pubblicato originariamente nel 1994, “Mamouna” ha interrotto il silenzio di sette anni di Ferry. La storia dell’album “Mamouna” inizia dopo il completamento del tour mondiale del 1988/1989, in seguito al successo dell’album “Bête Noire” del 1987. Nel 1989 Ferry cominciò inizia a lavorare a una raccolta di nuove canzoni che si sarebbe dovuta intitolare “Horoscope”. L’album venne sospeso nel 1992 mentre lavora a un album di cover, “Taxi”, pubblicato nel 1993.

Bryan torna al progetto “Horoscope” nel 1994, aggiungendo altre canzoni, intitolando l’album “Mamouna”. L’album è stato inserito dalla rivista Rolling Stone tra i migliori album di quell’anno, descritto come “arte intensa e riccamente strutturata” e “meravigliosamente oscuro e seducente” da Entertainment Weekly. Per promuovere l’album, Bryan tornò in tour per la prima volta dopo sei anni in Europa, Stati Uniti, Australia, Giappone e Sud America.

Ora disponibile per la prima volta, “Horoscope” ripercorre il viaggio di “Mamouna”. L’album 2023 contiene otto canzoni, tra cui una versione di 10 minuti di “Mother Of Pearl” dei Roxy Music, che quest’anno festeggia il suo 50° anniversario.

“Sketches” presenta le prime versioni delle canzoni, comprese le performance di Ferry alla tastiera, offrendo uno sguardo unico sul lavoro di uno dei cantautori e interpreti più influenti e di successo di tutti i tempi.

L’album vede la presenza di alcuni dei collaboratori che hanno attraversato la carriera di Ferry, tra cui i membri dei Roxy MusicPhil Manzanera e Brian Eno (la canzone “Wildcat Days” segna la prima co-scrittura di Bryan Ferry e Brian Eno), Maceo ParkerCarleen AndersonSteve FerroneDavid WilliamsNile Rodgers e altri ancora. I crediti completi sono riportati di seguito.

L’album è disponibile su vinile 180 grammi, half-speed cut realizzato presso gli Abbey Road Studios di Londra, e su 3 CD.
Pre-ordine QUI

 

“Mamouna” 2023 Deluxe Reissue x3 CD Tracklist:

Disc 1 – “Mamouna”

1. Don’t Want to Know
2. N.Y.C.
3. Your Painted Smile 
4. Mamouna
5. The Only Face
6. The 39 Steps
7. Which Way to Turn
8. Wildcat Days
9. Gemini Moon
10. Chain Reaction

Disc 2 – “Horoscope”

1. Where Do We Go from Here
2. The Only Face (Horoscope Version)
3. Desdemona
4. S&M
5. Loop De Li
6. Gemini Moon (Horoscope Version)
7. Raga
8. Mother of Pearl

Disc 3 – “Sketches”

1. Mamouna (Instrumental Edit ’89/’94)
2. Your Painted Smile (Instrumental – First Draft ’89)
3. Your Painted Smile (With Guide Vocal) (Later Version ’89)
4. Your Painted Smile (Piano and Vocal ’93)
5. NYC/Desdemona (Instrumental ’91)
6. Robot (Instrumental) [first Draft ’89]
7. The Only Face (Instrumental) (First Draft ’89)
8. The Only Face (Piano and Vocal ’93)
9. Loop De Li (Instrumental) (first Draft ’89)
10. Horoscope Strings (Instrumental ’90)

 

Credits:
Vocals & Keyboards – Bryan Ferry
Guitars – Neil Hubbard, Nile Rodgers, David Williams, Jeff Thall, 
Phil Manzanera, Chester Kamen & Robin Trower
Saxophone – Maceo Parker 
Sound Treatments – Brian Eno
Bass – Nathan East, Pino Palladino & Guy Pratt
Drums – Steve Ferrone and Andy Newmark
Percussion – Luis Jardim, Luke Cresswell & Steve Scales
Programming – Richard T Norris & Rhett Davies
Backing Vocals – Carleen Anderson, Yannick Etienne, Jhelisa Anderson, 
Fonzi Thornton, Paul Johnson & David Williams
Astrologer – Nan Kidwell

“Horoscope” engineered and mixed by Sven Taits. 
Produced by Bryan Ferry and Johnson Somerset.

“Mamouna” engineered by Sven Taits and mixed by Bob Clearmountain. 
Produced by Bryan Ferry, Robin Trower and Johnson Somerset. 

Both mastered by Bob Ludwig.

“Sketches” compiled in 2023 by Rhett Davies. 
Mastered by John Davis

I TesseracT presentano il nuovo singolo e video “Echoes” e danno il via al lungo tour americano ed europeo

I TesseracT

presentano il nuovo

singolo e video “Echoes”

e danno il via al lungo tour

americano ed europeo

Guarda il video di “Echoes” qui:
https://youtu.be/HBuZjg4aSA0

Preordina l’album “War Of Being” qui:
https://tesseractkscope.lnk.to/warofbeing

Scarica e gioca al gioco WOB qui: 

https://store.steampowered.com/app/2475790/War_Of_Being/

Acquista i biglietti degli show qui:
https://www.tesseractband.co.uk/tour-dates

 

… one of the best albums of the year” – Album of The Month – Rock Hard FR
Bon voyage to The Strangeland” – 4/5 – URN 
exudes an almost beguilingly beautiful and monumental atmosphere.”- Metal Hammer DE
…the band’s most dynamic, varied, complex and at the same time most accessible…” eclipsed 
“This band’s quintessential release – not to mention a frontrunner for metal album of the year.”- 9/10 – Metal Hammer
…not only TesseracT’s most accomplished record to date, but it’s one that adds greater extravagance wonder and distinction” – PROG

 

Dopo aver pubblicato il loro miglior album, “War Of Being”, i TesseracT invitano ancora una volta i fan a vivere un’intensa esperienza d’ascolto con il nuovo singolo “Echoes”. Domani la band darà il via al suo più lungo tour in Nord America, portando gli ascoltatori direttamente nel mondo di “The Strangeland”. Il tour si svolgerà dal 5 ottobre in North Carolina fino al 13 novembre al Brooklyn Bowl di Nashville, Tennessee. 

Guarda il video del visualiser di “Echoes” qui:
https://youtu.be/HBuZjg4aSA0

 

Il brano “Echoes” arriva con un impatto devastante: i riff di chitarra si scontrano con la batteria poliritmica, lasciando spazio a fluide linee di basso, accompagnate da una performance vocale tanto fragile quanto brillante. Il brano giunge poi al gran finale, dove le scosse di groove si diffondono negli ascoltatori. È il prologo perfetto per comprendere la relazione tra El e The Scribe

A proposito del brano, Daniel Tompkins ha dichiarato quanto segue: “Il concept di Echoes si basa su alcuni dei nostri personaggi principali, El e The Scribe. Questi due svolgono un ruolo fondamentale nel concept e nel gioco, poiché The Scribe è una parte frammentata dell’ego di El che ha la capacità di controllare il destino e riscrivere il passato“. 
Dan continua: “Questa è sempre stata una canzone che colpisce a fondo e aggiunge una vera dinamica all’album. Come brano a sé stante emana sentimenti contrastanti, dalla massima euforia, alla disperazione più profonda. C’è un vero senso di frustrazione e di rimpianto, soprattutto quando la canzone culmina con la sua brutale apertura“.

Il video visualiser, creato da Asiel Manuel Rodriguez Espinosa (@ asiel_type), ci trasporta in altri strati dal misterioso mondo di “The Strangeland”. Passa da tranquille pianure lunari a rovine infuocate, portando con sé gli ascoltatori in un altro mondo. 

Ora, per la prima volta, la band porterà The Strangeland dal vivo con in un tour mondiale. Oltre ai biglietti normali, i fan avranno anche l’opportunità di vivere un’esperienza VIP che consiste in un’esclusiva performance, Q&A con i TesseracT, una stampa autografata in edizione limitata, un porta badge laminato, l’accesso prioritario al merch e allo spettacolo. 

Acquista i biglietti VIP qui:
https://tix.soundrink.com/tours/tesseract

 

TesseracT hanno aperto la strada al loro ritorno con il brano “War Of Being”, una vera e propria dichiarazione d’intenti della durata di 11 minuti con l’annuncio di un tour mondiale, seguito da “The Grey”, che ha portato i fan direttamente nel mondo di “The Strangeland”.

I TesseracT hanno anche presentato il Kickstarter per il gioco completo VR + Desktop, “War Of Being”, come ci spiega qui il frontman Daniel Tompkins
https://www.kickstarter.com/projects/dmtesseract/war-of-being

 

US 2023 – support Alluvial e Intervals

OTT 5 The Underground, Charlotte NC
OTT 6 Music Farm, Charleston SC
OTT 7 Norva, Norfolk VA
OTT 8 Rams Head Live!, Baltimore MD
OTT 10 House of Blues, Chicago IL
OTT 11 Roxian Theatre, Pittsburgh PA
OTT 13 Irving Plaza, New York NY
OTT 14 Paradise, Boston MA
OTT 15 TLA, Philadelphia PA
OTT 17 Corona Theatre, Montreal QC
OTT 19 Danforth Music Hall, Toronto ON
OTT 20 Elevation, Grand Rapids MI
OTT 21 Red Flag, St. Louis MO
OTT 23 Summit Music Hall, Denver CO
OTT 24 The Depot, Salt Lake City UT
OTT 26 The Showbox, Seattle WA
OTT 27 Commodore, Vancouver BC
OTT 28 Knitting Factory, Spokane WA
OTT 29 Hawthorne Theatre, Portland OR
OTT 31 Regency Ballroom, San Francisco CA
NOV 1 The Regent Theatre, Los Angeles CA
NOV 3 Observatory North Park, San Diego CA
NOV 4 Nile Theater, Phoenix AZ
NOV 5 Revel, Albuquerque NM
NOV 7 The Granada Theater, Dallas TX
NOV 8 Emo’s, Austin TX
NOV 9 Warehouse Live, Houston TX
NOV 11 The Orpheum, Tampa FL
NOV 12 Buckhead Theatre, Atlanta GA
NOV 13 Brooklyn Bowl, Nashville TN

 

‘War Of Being’ è stato registrato presso i Middle Farm Studios nel Regno Unito con Peter Miles (Architects/Sylosis/Dodie) che ha co-prodotto con la band insieme a Katherine Marsh dei Choir Noir (Bring Me The Horizon / Architects / Marillion). Al programming e alla produzione si è aggiunto Randy Slaugh (Periphery, Architects, Devin Townsend). L’additional engineering è stato curato da Forrester Savell (Karnivool). L’artwork, che presenta i caratteri “ex” ed “el”, è stato creato in collaborazione tra l’IA e l’uomo come mezzo per estendere il concetto nella sua presentazione.

“War Of Being” tracklist:
1 – Natural Disaster
2 – Echoes
3 – The Grey
4 – Legion
5 – Tender
6 – War Of Being
7 – Sirens
8 – Burden
9 – Sacrifice

 

EUROPE 2024 – support Unprocessed e The Callous Daoboys

GEN 18 Rockhal, Esch-sur-Alzette LU
GEN 19 CCO La Rayonne, Villeurbanne FR
GEN 20 Sala Apolo, Barcelona ES
GEN 21 La Paqui, Madrid ES
GEN 23 Bataclan, Paris FR
GEN 25 Laiterie Strasbourg, FR
GEN 26 Trix, Antwerpen BE
GEN 27 Im Wizemann, Stuttgart DE
GEN 28 Alcatraz, Milan IT
GEN 30 Komplex 457, Zurich CH
FEB 1 Palac Akropolis, Prague CZ
FEB 2 Backstage, Munich, DE
FEB 3 Simm City, Vienna AT
FEB 4 Barba Negra Red Stage, Budapest HU
FEB 6 Colombia Theater, Berlin DE
FEB 7 Progresja, Warsaw PL
FEB 9 Tavara-asema, Tampere FI
FEB 10 Tavastia, Helsinki FI
FEB 12 Klubben Fryshuset, Stockholm SE
FEB 13 Vulkan, Oslo NO
FEB 15 Amager Bio, Copenhagen DK
FEB 16 Gruenspan, Hamburg DE
FEB 17 Calswerk Victoria, Cologne DE
FEB 18 Tivoli Vredenburg – Ronda, Utrecht NL
FEB 20 Nottingham Rock City, Nottingham UK
FEB 21 O2 Institute, Birmingham, UK
FEB 22 O2 Academy, Bristol UK
FEB 23 O2 Forum Kentish Town, London UK
FEB 24 O2 Ritz, Manchester UK
FEB 25 SWG 3 Studio Warehouse, Glasgow UK
FEB 27 The Academy, Dublin UK

AUSTRALIA E ASIA 2024 – support TBC
Nota bene:
Biglietti per l’Australia in vendita ora
Biglietti per il Giappone e Singapore in vendita da ottobre 2023
Biglietti per Hong Kong/Taiwan in vendita nel 2024

APR 26 Imperfecto Patio, New Delhi IN
APR 27 Dublin Square – Phoenix, Mumbai IN
APR 28 Gylt, Bangalore IN
MAG 2  Princess Theatre, Brisbane, QLD AUS
MAG 3 Metro Theatre, Sydney, NSW AUS
MAG 4 Croxton Bandroom, Melbourne, VIC AUS – SOLD OUT
MAG 5 Croxton Bandroom, Melbourne, VIC AUS 
MAG 7 Lion Arts Factory, Adelaide, SA AUS
MAG 9 Magnet House, Perth, WA AUS
MAG 11 GR.iD L5, Singapore SG
MAG 13 Lido Connect Hall, Bangkok, TH
MAG 15 Music Zone, Hongkong, HK
MAG 16 The Wall, Taipei, TW
MAG 18 Shibuya Cyclone, Tokyo, JP
MAG 19 Shibuya Cyclone, Tokyo, JP

Crediti foto: Andy Ford

 

Per immagini in alta qualità qui:
https://kscopemusic.com/media/tesseract/

 

TesseracT Online:
https://www.tesseractband.co.uk/
https://www.facebook.com/tesseractband
https://www.instagram.com/tesseractband/
https://twitter.com/tesseractband
https://open.spotify.com/artist/23ytwhG1pzX6DIVWRWvW1r
https://kscopemusic.com/artists/tesseract/

 

 

 

 

Gnut ospite stasera di Via Dei Matti n°0 su RAI 3

Gnut

ospite stasera di

Via Dei Matti n°0

su RAI 3

Ascolta Nun te ne fa’

 

Come coronamento di un’attività incessante che ha preso il via dall’uscita del suo ultimo album Nun te ne fa’, il cantautore partenopeo Gnut sarà ospite questa sera di Via Dei Matti n°0, il programma cult di Valentina Cenni Stefano Bollani, in onda da lunedì a venerdì alle ore 20:15 su RAI 3.

Dopo questo importante riconoscimento, Gnut si prenderà una piccola pausa dal lunghissimo tour di presentazione del celebrato Nun te ne fa’, uscito un anno fa per l’etichetta francese Beating Drum di Piers Faccini che ne è stato anche il produttore, per poi riprendere l’attività live il 24 novembre dallo storico teatro TRIANON VIVIANI nella sua Napoli. Con lui sul palco ci saranno Ilaria GrazianoMichele Signore (Nuova Compagnia di Canto popolare), Marco CaligiuriValerio Mola e Gianluca Capurro.

Oltre ai tanti concerti, negli ultimi mesi sono da segnalare le collaborazioni dal vivo con Niccolò FabiTosca e Giovanni Truppi, la finale del Premio Tenco nella categoria “Miglior album in dialetto”, il brano scritto per l’ultimo album di Peppe Barra e la recente partecipazione al The Hoboken Italian Festival nel New Jersey (USA).

Nun te ne fa’ è l’album che testimonia la raggiunta maturità artistica di un musicista, che dopo vent’anni di esperienze e contaminazioni musicali, trova un’unica e personalissima strada per veicolare il suo emozionate songwriting e il suo inconfondibile timbro vocale. E’ è un meraviglioso connubio di tradizione e modernità, che proseguendo il percorso artistico personale di Gnut, vuole fare incontrare Roberto Murolo con l’approccio alternative americano di Elliott Smith, la musica popolare con il folk inglese di Nick Drake e la tradizione della canzone napoletana con il blues del delta del Mississippi.

Nun te ne fa’ è un coraggioso progetto d’insieme che conferma l’artista partenopeo come uno dei più raffinati esponenti del cantautorato italiano contemporaneo. 

 

www.facebook.com/gnutmusic

www.instagram.com/gnut_music/

www.twitter.com/ClaudioGnut

www.controventomusiclab.it

youtube.com/gnutmusic 

 

 

Agnetha Fältskog presenta il nuovo singolo “I Should’ve Followed You Home (feat Gary Barlow) (A+)”

AGNETHA FÄLTSKOG

PRESENTA IL NUOVO SINGOLO

“I SHOULD’VE FOLLOWED YOU HOME
(FEAT. GARY BARLOW) (A+)”

 

ESTRATTO DAL NUOVO ALBUM IN USCITA “A+”
LA VERSIONE REINVENTATA
DEL SUO ACCLAMATO ALBUM DEL 2013 “A”
IN USCITA IL 13 OTTOBRE PER BMG
PREORDINA 
QUI

 

 

Oggi Agnetha Fältskog, cantante, autrice e membro dell’iconico gruppo ABBA, presenta il suo nuovo singolo “I Should’ve Followed You Home (A+)” con la partecipazione del celebre cantante, autore e musicista britannico Gary Barlow. Il singolo è il secondo estratto dal nuovo album “A+”, la versione reinventata del suo acclamato album solista del 2013 “A”, in uscita per BMG il 13 ottobre 2023.

Parlando del singolo, Agnetha ha dichiarato: “Ho dei ricordi molto felici di questa canzone e del mio primo incontro con Gary! Adoro questo duetto e la nuova versione è ancora meglio della precedente!!!“.

L’annuncio di “A+” è stato accolto con grande entusiasmo in agosto, insieme all’uscita della splendida “Where Do We Go From Here?”, una canzone inedita registrata nel 2023 e inserita nell’album, che rappresenta il primo inedito di Agnetha da 10 anni come artista solista. Il Times ha commentato “Faltskog still has it“, mentre la BBC ha descritto il singolo come “a summery slice of pop” e Metro l’ha definita “the ultimate feel-good hit“. Il video animato onirico che accompagna il singolo, ci mostra Agnetha in un mondo stravagante e frammenti della sua vita e della sua carriera: dall’auto Triumph Spitfire, replica esatta di quella che possedeva negli anni ’60, ai suoi amati cani, fino all’omaggio ad alcuni abiti iconici degli ABBA.

“I Should’ve Followed You Home (feat. Gary Barlow) (A+)” è già fuori e disponibile QUI
“When You Really Loved Someone (A+)” è già fuori e disponibile QUI
A+” uscirà per BMG il 13 ottobre ed è disponibile per il preordine QUI

La versione originale del singolo è contenuto nell’album “A” del 2013. Agnetha e Gary si sono esibiti in una splendida interpretazione della canzone dal vivo alla manifestazione benefica inglese Children In Need.
.


Agnetha Faltskog e Gary Barlow nel 2013 – Photo di N/A
Jörgen Elofsson e Gary Barlow nel 2013 – Fodo di Kristina Elofsson

 

A+” è una versione reinventata dell’album solista di Agnetha, “A”, scritto appositamente per lei dal celebre cantautore e produttore Jörgen Elofsson. In prossimità del decimo anniversario dell’uscita dell’album originale “A”Agnetha e Jörgen hanno parlato di come sarebbe stato il disco se fosse stato creato nel 2023 e hanno deciso di esplorare questa idea insieme. Agnetha e Jörgen hanno lavorato insieme al collega produttore Anton ‘Hybrid’ Mårtensson e hanno reinventato l’album nella sua interezza, riducendo ogni canzone, mantenendo le voci originali del 2013, buttando via tutta la vecchia musica e creando produzioni completamente nuove per il 2023, creando anche una nuova tracklist. Il tutto insieme a una canzone completamente nuova, “Where Do We Go From Here?”, registrata completamente nel 2023.

 

A+” tracklist:

1- Where Do We Go From Here?
2- Back On Your Radio (A+)
3- I Should’ve Followed You Home (feat. Gary Barlow) (A+)
4- Dance Your Pain Away (A+)
5- I Was A Flower (A+)
6- Perfume In The Breeze (A+)
7- Past Forever (A+)
8- The One Who Loves You Now (A+)
9- Bubble (A+)
10- When You Really Loved Someone (A+)
11- I Keep Them On The Floor Beside My Bed (A+)

 

 

Segui Agnetha Fältskog:

Facebook Instagram | Twitter

 

 

 

The Kinks “The Journey – Part 2” – Secondo volume della speciale antologia per il 60° anniversario

The Kinks

“The Journey – Part 2”

Secondo volume della speciale antologia
per il 60° anniversario di una delle più grandi
rock band di tutti i tempi

 

In uscita il 17 Novembre 2023 per BMG
2CD, 2LP, Digitale e Digitale HD

Contiene nuovi mix di Ray Davies e brani inediti
Presentata oggi anche la nuova linea
di merchandising ufficiale


Photo Credit:  Getty Images

The Kinks, uno dei più grandi gruppi rock britannici di sempre, continuano le celebrazioni per il 60° anniversario della loro illustre carriera musicale, con la seconda parte dell’antologia “The Journey”, in uscita il 17 novembre per BMG.

Dopo l’uscita di The Journey – Part 1 a marzo di quest’anno (che conteneva successi come “You Really Got Me”“Waterloo Sunset”“All Day And All Of The Night”, “Supersonic Rocket Ship” “Dead End Street”The Journey – Part 2, anche questa compilata dalla band, sarà disponibile nei formati 2CD, 2LP, digitale e digitale HD.

I formati fisici contengono un libretto con foto della band e note track-by-track scritte dai membri originali Ray DaviesDave Davies e Mick Avory, in cui gli artisti condividono i loro ricordi e li intrecciano con l’incredibile storia dei Kinks.

Preordina e salva The Journey Part 2 QUI

The Journey – Part 2 raccoglie singoli, B-sides, brani dagli album e, in particolare, sei nuovi mix di Ray Davies, tre dei quali sono inedite performance dal vivo registrate al New Victoria Theatre di Londra nel 1975.

Il nuovo singolo digitale “Everybody’s a Star (Starmaker) (Live, 2023 Mix)”, pubblicato oggi, 27 settembre, può essere ascoltato QUI, mentre il nuovo entusiasmante video del brano può essere visto QUI

Tra i successi presenti in questa nuova release troviamo: “Lola”“Sunny Afternoon”“20th Century Man”“Dedicated Follower Of Fashion”“Till The End Of The Day”“A Well Respected Man”, “See My Friends” e “Everybody’s A Star (Starmaker)”.

In occasione di questa uscita, viene oggi (27/09) lanciata una nuovissima collezione di merchandising ufficiale dei Kinks, che rappresenta i 60 anni del gruppo. L’intera gamma di prodotti è disponibile sul sito di Backstreet.
Visita lo store QUI.

Ray Davies: “Pensavo di sapere tutto sulle mie canzoni, finché non mi è stata data l’opportunità di mettere insieme questo disco. La nuova tracklist ci ha permesso di mostrare un ‘quadro generale’ e di fornire una storia più approfondita su come si è evoluta la nostra musica. Ho imparato molto su me stesso nel mettere insieme questo disco.”

Dave Davies: “Un’altra occasione per ascoltare alcuni dei miei brani preferiti dei Kinks nel corso degli anni. Un perfetto esempio della nostra eredità musicale varia e creativa..”

Mick Avory: “Un’ottima selezione di canzoni dei Kinks attraverso gli anni, che riserverà piacevoli sorprese all’ascoltatore.”

Le canzoni contenute in The Journey – Parts 1 & 2, sono state selezionate per la prima volta personalmente da RayDave e Mick, secondo temi ispirati dalle loro esperienze e vicissitudini vissute nel loro viaggio di vita comune come band dal 1963. I brani contenuti nelle raccolte sono tratti dai classici album originali dei Kinks, tra cui: Face To FaceThe Kink KontroversySomething ElseThe Village Green Preservation SocietyLola Versus Powerman and The MoneygoroundMuswell HillbilliesEverybody’s In Show-BizPreservation Acts 1 & 2 e A Soap Opera.

Tutti i brani sono stati accuratamente rimasterizzati da Kevin Gray presso i Cohearent Studios di Los Angeles, con la supervisione di Andrew Sandoval.

—————————

Formata nel 1963 a Muswell Hill, nel nord di Londra, dai fratelli Ray e Dave Davies con l’amico Pete Quaife, a cui si aggiunse Mick Avory all’inizio del 1964, la band si è rapidamente affermata come uno dei gruppi epocali degli anni ’60, il cui impatto si fa sentire ancora oggi in tutto il mondo.

Le statistiche parlano chiaro: The Kinks hanno venduto oltre 50 milioni di dischi in tutto il mondo e i loro brani sono stati ascoltati in streaming più di un miliardo di volte; hanno ottenuto cinque Top 10 statunitensi, nove Top 40 statunitensi, ventidue Top 20 britanniche per singoli ed EP e sei Top 10 britanniche, con quattro album certificati Dischi d’Oro. Tra i numerosi riconoscimenti, hanno ricevuto l’Ivor Novello Award per il loro “Eccezionale contributo alla musica britannica” e sono stati inseriti nella “Rock & Roll Hall Of Fame” e nella “UK Music Hall of Fame”. Il leggendario frontman Sir Ray Davies, pluripremiato, è ampiamente riconosciuto come uno dei più grandi songwriter inglesi.

FORMATI IN USCITA:

 

2LP

 

Lato 1

The World Around The Journeyman Starts To Crumble As His Life Is Turned Upside Down.

1. Till The End Of The Day (1965)
2. Preservation (1974)
3. David Watts (1967)
4. This Time Tomorrow (Alternate Take, 2020 Mix) (1970)
5. A Well Respected Man (1965)
6. Monica (1968)
7. Scrapheap City (1974)

Lato 2

The Journeyman Is Led Astray By Ghosts And A Dark Angel.

1. Lola (1970)
2. Sunny Afternoon (1966)
3. Animal Farm (1968)
4. Creeping Jean (1969) *
5. Two Sisters (1967)
6. See My Friends (1965)
7. Money Talks (2023 Mix) (1974) **

Lato 3

Our Journeyman Is Seduced By Those Ghosts And Demons Of The Underworld And Searches For His Lost Innocence.

1. Rainy Day In June (1966)
2. Dedicated Follower Of Fashion (1966)
3. Where Are They Now? (2023 Mix) (1973) **
4. Wicked Annabella (1968)
5. Susannah’s Still Alive (1967) *
6. 20th Century Man (1971)
7. Sitting By The Riverside (1968)

Lato 4

Despair Turns To Elation As Journeyman Overcomes His Fear. Reunites With Old Friends.

1. New Victoria Suite – Everybody’s A Star (Starmaker) (Live, 2023 Mix) (1975) **
2. New Victoria Suite – Slum Kids (Live, 2023 Mix) (1975) **
3. New Victoria Suite – (A) Face In The Crowd (Live, 2023 Mix) (1975) **
4. Holiday Romance (1975)
5. Big Sky (1968)
6. God’s Children (1971)

2CD / DIGITALE

CD1

The World Around The Journeyman Starts To Crumble As His Life Is Turned Upside Down

1. Till The End Of The Day (1965)
2. Preservation (1973)
3. David Watts (1967)
4. This Time Tomorrow (Alternate Take, 2020 Mix) (1970)
5. A Well Respected Man (1965)
6. Monica (1968)
7. Scrapheap City (1974)
8. He’s Evil (1974)

The Journeyman Is Led Astray By Ghosts And A Dark Angel


9. Lola (1970)
10. Sunny Afternoon (1966)
11. Animal Farm (1968)
12. Creeping Jean (1969) *
13. Two Sisters (1967)
14. See My Friends (1965)
15. Money Talks (2023 Mix) (1974) **
16. No Return (1967)
17. Don’t You Fret (1965)

CD2

Our Journeyman Is Seduced By Those Ghosts And Demons Of The Underworld And Searches For His Lost Innocence

1. I Need You (1965)
2. Rainy Day In June (1966)
3. Dedicated Follower Of Fashion (1966)
4. Where Are They Now? (2023 Mix) (1973) **
5. Wicked Annabella (1968)
6. Alcohol (1971)
7. Susannah’s Still Alive (1967) *
8. 20th Century Man (1971)
9. Sitting By The Riverside (1968)
10. Artificial Man (2023 Mix) (1974) **

Despair Turns To Elation As Journeyman Overcomes His Fear. Reunites With Old Friends

11. New Victoria Suite – Everybody’s A Star (Starmaker) (Live, 2023 Mix) (1975) **
12. New Victoria Suite – Slum Kids (Live New Victoria Theatre) (Live, 2023 Mix) (1975) **
13. New Victoria Suite – (A) Face In The Crowd (Live New Victoria Theatre) (Live, 2023 Mix)

(1975) **
14. Holiday Romance (1975)
15. Big Sky (1968)
16. Lincoln County (1968) *
17. God’s Children (1971)

 

CONNETTITI A THE KINKS

WEBSITE I FACEBOOK I TWITTER I SPOTIFY

 

 

 

“Spirit Power: The Best Of Johnny Marr” – Un Best Of che celebra i dieci anni di carriera solista di Johnny Marr con due brani inediti

Johnny Marr presenta

Spirit Power: The Best Of Johnny Marr

in uscita per BMG il 3 Novembre 2023

Preordina QUI

 

Un Best Of che celebra i dieci anni di carriera solista
di 
Johnny Marr con due brani inediti

 

Esce oggi il singolo inedito “Somewhere”
Ascolta / Guarda il video QUI

 

Annunciati due concerti esclusivi con una orchestra
al 
Factory International di Manchester

A Night with the Johnny Marr Orchestra
Il 7 e l’8 Dicembre 2023
Biglietti in vendita 
QUI

 

Johnny Marr presenta oggi i dettagli di Spirit Power: The Best Of Johnny Marr, in uscita il 3 novembre per BMG, una nuova importante raccolta che mette in luce la vasta musicalità dei primi dieci anni della prolifica carriera solista del grande artista britannico.

Spirit Power contiene anche due canzoni inedite prodotte da Johnny Marr con il suo co-produttore James Doviak, intitolate “Somewhere” e “The Answer”.

Pubblicata oggi dopo essere stata presentata in anteprima dal vivo al The Zoe Ball Breakfast Show di BBC Radio 2“Somewhere” arriva con un immediato magnetismo anthemico, offrendo un’emozionante anticipazione di un brano che incontrerà i favori dei fan.

Johnny ha scritto la canzone mentre era in tournée con i The Killers e i Blondie nel 2022. Parlando del brano, Marr ha dichiarato: “Ho suonato in molte arene nel corso degli anni e per quello che riguarda il songwriting, non ti puoi certo nascondere. Se vuoi che una canzone funzioni, deve essere una bomba. So che non è cool pensare in questo modo, ma sono cresciuto in una casa in cui i miei genitori ascoltavano la Motown, e non si poteva far uscire un brano se non era pieno di ganci.

Ascolta e guarda il video di “Somewhere” QUI

Nella storia musicale di Johnny Marr non mancano le pietre miliari: l’Inspiration Award agli Ivor Novellos, una nomination all’Oscar per il suo lavoro con Hans Zimmer in Inception, un NME Godlike Genius Award. Ma è l’ultimo decennio di entusiasmanti incontri creativi che rende il 2023 un momento decisivo per Johnny Marr, celebrando come frontman di una band 10 anni di canzoni ispirate.

Curato personalmente da Johnny MarrSpirit Power comprende brani tratti da quattro album solisti ampiamente celebrati dalla top ten britannica (The Messenger del 2013, Playland del 2014, Call The Comet del 2018, il doppio album Fever Dreams Pts 1-4 del 2022), i singoli non pubblicati “Armatopia” e ‘The Priest’ (con Maxine Peake), due brani inediti e una cover di ‘I Feel You’ dei Depeche Mode, pubblicata in occasione del Record Store Day 2015 e che rivela quanto Marr, con una singolare potenza espressiva, abbia trovato la sua strada come cantante. L’edizione Deluxe in CD di Spirit Power conterrà cinque demo e rarità inedite: “Hi Hello” (Demo), “Somewhere” (Demo), “The Answer” (Crazy Face Version), “The Messenger” (Demo) e “Speak Out Reach Out” (Crazy Face Version).

È un lavoro che soprattutto rispecchia l’amore di Marr per la melodia. Johnny ci spiega: “È un tema che affronto di tanto in tanto con Chris Lowe (dei Pet Shop Boys): quanto sia più difficile scrivere canzoni che la gente voglia ascoltare di giorno. È più facile scrivere qualcosa che sia percepita come cool se è un po’ folle. Ma per me la missione nel fare questi dischi è stata quella di scrivere canzoni che si potessero ascoltare mentre si andava a scuola, in palestra o al ritorno dal lavoro, come è stato per quelle dei Blondie”.

Lavorando e registrando nello studio che si è costruito a Manchester, il Crazy Face FactoryJohnny Marr ha intrapreso un’istintiva evoluzione sonora attraverso quattro album, spingendo al masismo la propria produzione creativa nell’ultimo decennio. Dal lavoro di sound design con Hans Zimmer in produzioni di successo come The Amazing Spider-Man 2, alla progettazione e al lancio di una chitarra Fender Jaguar firmata da lui stesso, recentemente realizzata in giallo (Fever Dream), e alla collaborazione con Yogi Footwear per il lancio della collezione Johnny Marr SS23. Questo desiderio di collaborazione si è esteso agli amici di vecchia data e a quelli nuovi: ha scritto canzoni per i Blondie, ha collaborato con Noel Gallagher per le performance dei suoi album da solista, si è unito ai Pretenders Glastonbury 2023 per un’esibizione a sorpresa che è stata uno dei momenti clou dell’intero festival, ha lavorato con Billie Eilish alla colonna sonora di James Bond No Time To Die e ha partecipato a un lungo tour come ospite speciale di The Killers, unendosi alla band sul palco ogni sera in un tour di 33 date in Nord America.

Il 17 ottobre è prevista l’uscita di “Marr’s Guitars”, un nuovo e straordinario libro fotografico edito per Thames & Hudson. Dopo la sua autobiografia del 2016 “Set The Boy Free”, Johnny descrive “Marr’s Guitars” come “un libro di chitarre per persone che di solito non ne possiedono uno“. Con contributi di Noel GallagherBernard Butler e Ed O’Brien, il libro offre uno sguardo sul rapporto simbiotico tra Johnny e le chitarre che hanno influenzato non solo l’ultimo decennio, ma l’intera evoluzione del suo suono iconico. Grazie alle riflessioni e agli approfondimenti personali di Johnny Marr, alla prefazione di Hans Zimmer e alle fotografie di Pat Graham, ogni chitarra si identifica con un momento cruciale, una canzone specifica, incarnando un aspetto chiave della passione di Marr per il songwriting.

Johnny Marr suonerà due concerti molto speciali al Factory International Aviva Studios di Manchester il 7 e l’8 dicembre 2023 dove, per la prima volta, sarà, insieme alla sua band, affiancato da un’orchestra di 30 elementi. Guidata dalla direttrice Fiona Brice, l’orchestra è stata selezionata da Johnny appositamente per l’evento ed è composta da musicisti provenienti da tutto il Nord dell’Inghilterra. I fan possono aspettarsi un concerto che abbraccerà l’intera carriera di Marr in quello che si preannuncia come un finale emozionante ed epico del suo tour live del 2023, A Night with the Johnny Marr Orchestra.
I biglietti sono in vendita QUI

Spirit Power: The Best Of Johnny Marr uscirà il 3 novembre 2023 su 2LP 180gr, CD e un dopio CD Deluxe in edizione limitata con materiale aggiuntivo. Il 2LP uscirà in edizione limitata oro per i negozi di dischi indipendenti e 2LP blu cobalto limitata per HMV.
Preordina QUI

Un esclusivo doppio picture disc limitato e altro merchandising, saranno disponibili sullo store ufficiale di Johnny Marr QUI

 

Spirit Power: The Best Of Johnny Marr – Deluxe 2CD Tracklist

1- Armatopia
2- New Town Velocity
3- Easy Money
4- Spirit Power & Soul
5- Hi Hello
6- Somewhere
7- The Messenger
8- I Feel You
9- The Answer
10- Dynamo
11- Spiral Cities
12- Night and Day
13- Sensory Street
14- Walk Into The Sea
15- Candidate
16- Tenement Time
17- Hi Hello (Demo)
18 Somewhere (Demo)
19- The Answer (Crazy F Version)
20- The Messenger (Demo)
21 Speak out Reach Out (Crazy F Version)

 

Somewhere” – Artwork del singolo:

– – –

 

Segui Johnny Marr:
YouTube | Instagram | Twitter | Facebook | Spotify |Official site

 

 

 

IOSONOUNCANE presenta il suo nuovo album “QUI NOI CADIAMO VERSO IL FONDO GELIDO – Concerti 2021-22”

IOSONOUNCANE

presenta il suo nuovo album

“QUI NOI CADIAMO VERSO IL FONDO GELIDO
Concerti 2021-22”

un doppio CD e triplo vinile dal vivo

in uscita il 10 novembre per

Numero Uno (Sony Music)
Tanca Records (Trovarobato)

Link Pre-Save QUI
(Preordine disponibile dal 20/09)

 

Dopo lo straordinario successo del suo terzo lavoro in studio, IRA, vero e proprio caso discografico della scena indipendente italiana, IOSONOUNCANE torna con il nuovo album “QUI NOI CADIAMO VERSO IL FONDO GELIDO – Concerti 2021-22”, registrato completamente dal vivo e composto prevalentemente da tracce inedite, in uscita il 10 novembre ancora una volta per Numero Uno (Sony Music) / Tanca Records (Trovarobato).

Registrato nel periodo 2021-2022 durante i tour che hanno seguito l’uscita di IRA, l’album presenta alcuni dei migliori momenti di questi memorabili concerti, svoltisi con numerosi sold out, tra teatri, festival e sale da concerto, oltre al fortunato ritorno al Primavera Sound di Barcellona. In questo periodo IOSONOUNCANE ha suonato con la formazione in trio e con la full band di sette elementi (Mandria).

Dopo l’uscita di IRA, IOSONOUNCANE ha intrapreso tre tour nei quali ha rivisto i brani dell’album appena pubblicato sotto diverse lenti, cogliendone le varie angolazioni sonore.

Nel 2021 il primo tour è stato suonato in trio con Bruno Germano (già co-produttore di IRA) e Amedeo Perri. Sul palco i tre interpretavano i brani di IRA in una nuova versione elettronica con sintetizzatori, sequencer e campionatori.

Nel 2022 è stata la volta de La Mandria al completo, i sette musicisti che hanno registrato le tracce del disco, insieme sul palco prima per il tour di “Esecuzione Integrale” in teatro, poi nel tour estivo del 2022.

La Mandria (composta da IOSONOUNCANEAmedeo PerriSerena LocciSimona NoratoFrancesco BologniniSimone Cavina e Maria Giulia degli Amori) ha offerto delle versioni fedeli a quelle su disco (IRA, infatti, è un disco senza sovraincisioni, interamente riproducibile dal vivo) con l’aggiunta però della nota vibrante dell’esecuzione sul palco.

Sul finire del 2023 IOSONOUNCANE ha affrontato un tour in Europa tra Londra, Berlino, Parigi, Amsterdam, Bruxelles e Barcellona con un rinnovato trio elettro-acustico, assieme ad Amedeo Perri (sintetizzatori ed elettronica) e Simone Cavina (batteria ed elettronica).

Quest’ultimo trio è stato un po’ una sintesi delle varie anime dei tour intrapresi, mischiando l’elettronica suonata alla batteria acustica o addirittura alla diamonica che si sente di tanto in tanto.

Per IOSONOUNCANE la dimensione dal vivo non si deve limitare a riproporre i classici, ma deve inserire nuovi elementi, nuovi brani e nuovi linguaggi anche mettendo l’ascoltatore nella scomoda posizione di non potersi dedicare al sing-a-long.

QUI NOI CADIAMO VERSO IL FONDO GELIDO – Concerti 2021-22” è quindi un disco dal vivo molto lontano dalla dimensione del best of, presentando molti brani inediti, frutto dell’improvvisazione e dell’interplay tra i musicisti, risultato di incontri musicali irripetibili. Con le sue due ore di musica e i due terzi dei brani inediti, questa uscita discografica costituisce il nuovo album dell’artista sardo.

Il titolo “QUI NOI CADIAMO VERSO IL FONDO GELIDO” è una traduzione in italiano di un verso del brano “Ojos” contenuto in IRA.

Il disco uscirà in doppio CD, triplo LP nero 180gr e LP arancione / trasparente in edizione limitata per lo Store Sony Music.

 

TRACKLIST

CD1
1- Inam
2- Ashes
3- Trombe
4- Bestas
5- Simùn
6- Buio
7- Acciaio
8- Tanca
9- Cabot

CD2
1- Ojos
2- Polvere
3- Ararat
4- Prison
5- Voci
6- Niran
7- Hajar
8- Sinking
9- Sacramento

 

Foto di Olimpia Pierucci

 

https://www.facebook.com/iosonouncane

https://www.instagram.com/iosonouncane/

www.iosonouncane.com

 

 

Angus McOg presenta il nuovo singolo e video “Communist Party Party” e vola in UK

Angus McOg

presenta il nuovo singolo e video

“Communist Party Party”

e vola in UK

 

22 settembre – Biddle Bros (Londra)
23 settembre – Chalkwell Hall (Southend on Sea)
24 settembre – 20th Century Speedway (Folkestone)

Guarda il video di “Communist Party Party”
https://youtu.be/xlUbAX-CoSU

Ascolta l’album “Cirrus”
 https://found.ee/IT-AngusMcOg-Cirrus

 

Il divertente frullato math-folk “Communist Party Party” è il nuovo estratto da Cirrus, l’ultimo lavoro in studio di Angus McOg, uscito in Italia il 7 aprile per la label Murmur Music (Audioglobe) e in UK per Gare Du Nord.

L’idea di partenza di “Communist Party Party” è stata quella di giocare intorno alla discrepanza tra qualcosa che è noto e scontato nel contesto da cui veniamo e il fatto che ciò sia del tutto ignorato altrove, tanto da poter sembrare del tutto naïf e surreale.
L’episodio che ha dato origine al tutto capitò quando una volta una ragazza inglese chiese ad Angus McOg che cosa facesse la gente dalle sue parti per divertirsi nelle pigre e tiepide sere di fine estate. Fu così che l’artista provò a spiegarle che cosa fosse la Festa de l’Unità! Non fu semplice, molti delicati aspetti geopolitici e sociologici legati alla Guerra Fredda e alle tradizioni alimentari regionali finirono inevitabilmente “lost in translation”. Ma anche se alla fine lei ci capì poco o nulla, ne emerse un meraviglioso affresco dadaista, fatto di mensole con gli amari sotto i ritratti di Gramsci, di luna park e venditori d’auto, di cuba libre e fiere del libro, ma soprattutto di infinite distese di tagliatelle al ragù, tortelloni, lasagne e lambrusco. Il risultato di questo clash culturale era qualcosa di bizzarro, genuino eppure straniante, messianico e punk allo stesso tempo… grande materiale per una canzone.

Il video è opera del regista Fabio Fiandrini, e unisce le riprese e gli scatti fatti dal fotografo Enrico Maria Bertani alla band, a cena alla Festa de l’Unità di Modena nel mese di Agosto 2023, a footage d’archivio, tratto principalmente dalla pellicola del 1929 “L’uomo con la macchina da presa”, del regista Dziga Vertov.
 

Guarda il video di “Communist Party Party”
https://youtu.be/xlUbAX-CoSU

Dalla fine della settimana Angus McOg e la sua band, saranno impegnati in un mini tour oltremanica, che celebra il loro ritorno in UK a poche settimane di distanza dal precedente. Queste le date:
22 settembre – Biddle Bros (Londra)
23 settembre – Chalkwell Hall (Southend on Sea)
24 settembre – 20th Century Speedway (Folkestone)

Cirrus, l’album
I cirri sono tra le nuvole più in alte nel cielo. Costituiti da piccolissimi cristalli di ghiaccio, appaiono rarefatti, lontanissimi, inafferrabili. Ma quando i raggi del sole li attraversano all’alba e al tramonto, ecco che si trasformano in filtri colorati, capaci di cambiare il mondo negli occhi di chi guarda, mutando la percezione delle cose, del tempo e dello spazio. Ed è seguendo il filo di questo sguardo che Cirrus diventa il titolo del nuovo disco di Angus McOg, otto brani che nascono da un cuore Folk Rock in viaggio tra Americana, Indie e Art Rock.

Il disco è uscito nel Regno Unito grazie all’interesse di Ian Button, ex Death in Vegas, e della sua label Gare Du Nord.

 

 

https://www.facebook.com/angusmcog

https://www.instagram.com/angusmcog

 

 

 

 Page 4 of 68  « First  ... « 2  3  4  5  6 » ...  Last »