CoverDigi small

“BOMBOOK”

Release date: 20 maggio 2016

Etichetta: CRAMPS – Distribuzione SONY MUSIC

Agorà, gruppo jazz-rock progressivo italiano, si forma nelle Marche all’inizio del 1974, continuando nella prima fase fino al 1980.

Grazie all’interessamento di Claude Knobs, si esibiscono al festival di Montreux (Knobs ne è, infatti, l’organizzatore), insieme a gruppi quali Perigeo, PFM e i francesi Magma del fantastico batterista Christian Vander; esordiscono con un album dal vivo, tratto proprio da quella performance svizzera: Live In Montreux (1975).
Pubblicano un secondo album in studio nel 1976 chiamato Agorà 2, stilisticamente ancora più vicino al jazz-rock, e si esibiscono al Parco Lambro, comparendo anche nell’omonimo disco dal vivo (con la traccia Cavalcata Solare).

Nel 2002 il gruppo si riforma in veste acustica, comprendente alcuni membri storici; si esibisce dal vivo e lavora alla pubblicazione di un nuovo lavoro discografico.
Nel 2013 gli Agorà sono ancora più protesi verso il suono acustico: ai tre membri “storici” Gasparini, Urbani e Cesari si affiancano un secondo chitarrista, Gabriele Possenti, un violoncellista, Gianni Pieri e un batterista, Massimo Manzi. Il 17 giugno 2013, durante la prestigiosa rassegna Musicultura, il gruppo presenta in anteprima l’atteso nuovo lavoro. Il CD, intitolato Ichinen, viene pubblicato a gennaio 2014 e comprende nuovi brani e alcune registrazioni inedite di fine anni ’70.
Durante il corso dell’anno viene presentato in varie occasioni tra cui PROG Exibition a Milano (insieme a Le Orme e Premiata Forneria Marconi). Le atmosfere mediterranee tipiche del gruppo si fondono con toni etnici e meditativi che ne ampliano la struttura sonora, per una sonorità acustica raffinata e ricca di caldi temi melodici e intense improvvisazioni.
Nell’estate 2015 inizia la collaborazione con Patrizio Fariselli (AREA), che fornisce un ottimo riscontro, sia di critica che di pubblico, con un primo concerto esplorativo (PioraAoustic 2015). Punto a capo.

Il risultato stimola l’idea di ricominciare a fare sul serio, con la stessa energia esecutiva degli esordi e maggiore consapevolezza creativa; si programma così un nuovo album, ancora dal vivo come quel magico Live In Montreux.
Con la supervisione di Guido Bellachioma si decide di registrare, cercando la massima qualità sonora già dalla fase di “ripresa” del suono, il 20 settembre 2015 al Planet Live Club di Roma, durante la 23esima edizione del Progressivamente Festival 2015. Vengono suonati in anteprima 4 brani inediti, oltre alla rivisitazione di alcune loro composizioni storiche, dove spiccano le tastiere di Patrizio Fariselli ed i flauti di Marco Agostinelli, raffinato musicista marchigiano.

Nasce cosi’ il nuovo album Bombook in versione vinile e cd, a testimonianza di un concerto di notevole spessore emotivo, con una registrazione tecnicamente di elevata qualità e contornato da un pubblico caldo e partecipe.

La rinascita degli Agorà negli anni 2000 ha prodotto ancora grande sound, come dimostrato da ICHINEN del 2013 e da questo live, diviso tra brani nuovi e classici del primo periodo, edito anche in vinile singolo (6 brani su LP, 3 a facciata per mantenere alto la qualità audio; 11 su CD).

La passione di base è sempre la stessa, ma è aumentata, appunto, “progressivamente” la consapevolezza della dimensione sonora… qualche nota in meno e non in più.
La casa ideale per questa avventura collettiva non poteva che essere la Cramps, che ha deciso, dopo la felice riuscita di UNIVERSI PARALLELI degli Arti&Mestieri, di riprendere la strada che ha già dato tanto (Area in primis ma non solo, il patrimonio di questa etichetta è profondo).
La presenza di Patrizio Fariselli degli Area nel progetto è la conclusione naturale di questa prima fase storica.

TRACK LIST

1 – Bombook 4’50’’ – anche sul vinile (inedito) R.Gasparini – G.Pieri
2 – Reset 6’07” – anche sul vinile (inedito) R.Gasparini
3 – Costa dell’est 7’26” – anche sul vinile (da Ichinen, 2014) R.Gasparini– O.Urbani – M.Manzi – R.Baciucchi
4 – Sensei 6’24 – anche sul vinile (da Ichinen, 2014) R.Gasparini– O.Urbani
5 – Punto Rosso 9’24” – anche sul vinile (da Agorà 2, 1976) R.Gasparini– O.Urbani– L. Cesari – R. Bacchiocchi – M. Mencaroni
6 – Ichinen 4’36” (da Ichinen, 2014) R. Gasparini
7 – Puro 5’44” (inedito) G. Possenti
8 – L’orto di Ovidio 5’05” (da Live In Montreux, 1975) R. Gasparini – O. Urbani – P. Colafrancesco – M. Mencaroni
9 – Oak Ballad 5’03” (inedito) O. Urbani – R. Gasparini
10 – Piramide di domani 5’34” – anche sul vinile (da Agorà 2, 1976) R. Gasparini – O. Urbani – L. Cesari – R. Bacchiocchi – M. Mencaroni
11 – Cavalcata solare 7’30” (da Agorà 2, 1976) R. Gasparini – O. Urbani – R. Bacchiocchi

Musicisti presenti nell’album

Renato  Gasparini          chitarra elettrica ed acustica
Ovidio Urbani                 sax soprano e contralto
Massimo Manzi             batteria
Lucio Cesari                  basso
Gabriele Possenti         chitarra acustica
Gianni Pieri                   violoncello

featuring
Patrizio Fariselli         tastiere
Marco Agostinelli         flauti

http://www.agora-ichinen.com
http://www.progressivamente.com

Comments.

  1. M.Manzi

    maggio 1, 2016 (07:26) Reply

    Vorrei precisare di aver già fatto parte degli Agorà fin dal 1977, quando mi trasferii dal Lazio nelle Marche, sostituendo il loro batterista “storico” Mencaroni in vari concerti e nell’importante TOUR nazionale dell’anno successivo, registrando anche alcuni provini che molti anni dopo
    videro la luce nel 3° album del gruppo “Ichnen” …
    § Massimo Manzi §

  2. Giuseppe Pagani

    maggio 9, 2016 (18:36) Reply

    Massimo…perdonami il “Tu”…ma adoro il tuo modo di suonare la batteria…sono solo un povero amatore e principiante…allievo di chitarra, da Gabriele Possenti…Grande maestro e amico!
    Ho letto la Tua precisazione, e mi sono permesso un saluto…da sincero ammiratore!

    Giuseppe (Pino) Pagani

Leave a Reply.

* Your email address will not be published.
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>